domenica,Novembre 27 2022

Cosenza, pugno duro di Caruso contro l’abbandono dei rifiuti: «Serve la collaborazione di tutti»

Potenziamento della videosorveglianza e nuove fototrappole: il sindaco rimarca l'impegno del Comune per contrastare l'emergenza ma chiede l'aiuto dei cittadini invitandoli a segnalare tempestivamente i casi di inciviltà

Cosenza, pugno duro di Caruso contro l’abbandono dei rifiuti: «Serve la collaborazione di tutti»

«L’abbandono indiscriminato dei rifiuti rappresenta un’emergenza da contrastare e debellare in maniera efficace e definitiva. Non è più possibile tollerare la nascita quotidiana di micro discariche all’interno del nostro Comune che rendono vani gli sforzi che stiamo producendo per riportare ad un livello dignitoso la pulizia e il decoro della città». È quanto afferma il sindaco di Cosenza Franz Caruso rispetto ai continui ritrovamenti di cumuli di spazzatura lasciati abbandonati nell’intero territorio comunale.

«Non si fa in tempo a ripulire un’area – prosegue Caruso – che subito riceviamo la segnalazione di nuove micro discariche. È ora di dire basta a questo fenomeno di inciviltà, i cui effetti, lo si capisca bene, diventano onerosi per tutti i cittadini non solo per il maggior lavoro degli operatori ambientali, quanto per i costi che ci dobbiamo sobbarcare per bonificare. Per quanto ci riguarda, con gli assessori Francesco De Cicco e Pasquale Sconosciuto, stiamo portando avanti un lavoro impegnativo, quotidiano e costante, ma è necessaria la collaborazione di tutti i cittadini».

«L’assessore De Cicco, in particolare, non sta risparmiando energie – aggiunge il sindaco – ed in poco più di 9 mesi sono stati posti in essere e ripristinati importanti servizi come quello per la rimozione dei veicoli abbandonati, che è stata riavviata dopo un lungo periodo di blocco, nonostante l’esiguo numero di dipendenti. In relazione al controllo del conferimento dei rifiuti, all’atto del nostro insediamento, abbiamo avuto contezza del mancato/irregolare funzionamento del sistema di videosorveglianza legato al Decoro urbano per il quale, dopo le verifiche necessarie, ci siamo mossi per il ripristino cercando i fondi necessari da mettere in bilancio. Anche l’unico drone in possesso del Comune risulta non funzionante e ci stiamo spendendo per poterlo utilizzare una volta concluse le procedure per la registrazione al sito Enav e la stipula di idonea polizza».

«Insomma – continua – come amministratori stiamo facendo quanto è nelle nostre possibilità, prevedendo, peraltro, nel nuovo Piano dei rifiuti il potenziamento della videosorveglianza e l’installazione di 60 nuove fototrappole da dislocare sull’intero territorio.  Risulta, però, dirimente anche l’impegno della società civile tutta».

Il sindaco Caruso e l’assessore De Cicco, che ringraziano per il lavoro svolto la polizia municipale e il dirigente del settore Ambiente, rivolgono un pressante invito ai cosentini a segnalare tempestivamente casi di persone sorprese ad abbandonare rifiuti per strada. «Il fenomeno dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti – conclude il primo cittadino – è più diffuso di quanto sembri, pertanto lo dobbiamo combattere insieme amministratori e cittadini. C’è bisogno di tutti».