domenica,Novembre 27 2022

L’incantevole omaggio a Lucio Dalla strega Camigliatello – FOTO

“Aspettiamo senza avere paura domani”, targato Scena Verticale, è stato ospitato ieri sera all’interno della nuova sede della Fondazione Sila

L’incantevole omaggio a Lucio Dalla strega Camigliatello – FOTO

Una dichiarazione d’amore e d’autore tra i monti della Sila con l’estate quasi alle spalle che manda gli ultimi fuochi prima di tramontare in settembre. Daniele Moraca, Sasà Calabrese e Dario De Luca hanno dato vita, ieri sera, a un riuscito omaggio a Lucio Dalla (che stasera si replicherà alle 22 a Marano Principato a piazza dell’Annunziata). A dieci anni dalla scomparsa del grande cantautore bolognese, l’omaggio del tris di artisti calabresi ha regalato, sotto il cielo di una Camigliatello rinfrescata dalla consueta pioggia pomeridiana, una serata incantevole.

 “Aspettiamo senza avere paura domani”, lo spettacolo targato Scena Verticale, ospitato ieri sera all’interno della nuova sede della Fondazione Sila, è stato introdotto dal presidente Enzo Paolini che ha accolto il folto pubblico facendo gli onori di casa.

Tra clip ripescate dalle teche Rai, un filo narrante tessuto dalle parole di De Luca, le voci e gli arpeggi di Calabrese e Moraca, il concerto si può considerare un viaggio, a tratti anche divertente, che risale dal passato in punta d’arpeggio sulle note di “Cara”, “Futura”, “Anna e Marco”, e poi si immerge d’intenzione commovendo nella citazione di una lirica che racconta di guerra e dolore: “Henna”. Pezzi molto noti si sono alternati a quelli meno mainstream ricamando il profilo di un artista nato clarinettista, un “diversamente normale” – così lo definì Pupi Avati – che il destino portò a diventare cantante e poi autore eterno.

Dopo lo spettacolo del luglio scorso, dedicato a Sergio Leone, ideato e curato dal giornalista Fabio Santini, il Premio Sila continua così ad allargare il suo panorama culturale abbracciando temi cari ai cinefili e sfiorando anche il grande cantautorato italiano in attesa della nuova edizione del premio letterario che resta tra i più attesi.