domenica,Novembre 27 2022

Cosenza, nuove azioni per la tutela del verde pubblico

L’idea è quella di impegnare nel prossimo futuro maggiori risorse economiche per porre in essere misure essenziali per una città più green

Cosenza, nuove azioni per la tutela del verde pubblico

«La tutela e la salvaguardia del verde pubblico, unitamente alla sua valorizzazione, hanno rappresentato un’azione importante e fondamentale di questi primi mesi del mio mandato di governo della città, portata avanti dall’assessore al ramo Pasquale Sconosciuto, spesso in collaborazione con il vicesindaco e assessore all’ambiente, Maria Pia Funaro, con l’assessore Francesco De Cicco e la competente commissione consiliare. Ora, possiamo e dobbiamo fare di più, prevedendo, per esempio, il censimento del verde urbano che risulta fondamentale per approntare programmi mirati di cura, monitoraggio e manutenzione del verde». E’ quanto afferma il sindaco di Cosenza, Franz Caruso, a margine di un incontro con l’assessore Pasquale Sconosciuto, nel corso del quale sono state discusse nuove strategie da adottare nel settore, sempre più coerenti con la transizione ecologica della città e con la necessità di valorizzare l’infrastruttura verde.

L’idea è quella di impegnare nel prossimo futuro maggiori risorse economiche per porre in essere misure essenziali per una città più green ed a misura d’uomo tra cui, oltre al censimento del verde urbano, figurano l’adozione del “Regolamento del verde urbano” ed il “Piano del Verde”, che rappresentano strumenti fondamentali di governance dei sistemi verdi urbani e periurbani, in questo riscontrando anche le indicazioni della Legge n. 10/2013 “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”.

«Già per il prossimo anno – affermano congiuntamente il sindaco Franz Caruso e l’assessore Sconosciuto – si pensa di poter avviare il “Piano di monitoraggio e gestione del verde”, quale supporto decisionale all’Amministrazione comunale, fondamentale per la programmazione degli interventi da realizzare nei 12 mesi, almeno per quanto attiene a quelli di ordinaria gestione. Contestualmente, si punterà sul “Sistema Informativo del verde”, necessario sia per il censimento che per le conseguenti azioni di monitoraggio e pianificazione».

«Per intanto – concludono il sindaco, Franz Caruso e l’assessore Sconosciuto – tra i prossimi mesi di ottobre e novembre concretizzeremo il progetto sul verde pubblico che va nella direzione della forestazione urbana, portato avanti in collaborazione con il vicesindaco e assessore all’ambiente Maria Pia Funaro, che prevede la fornitura, la messa a dimora e la cura per i successivi due anni di quattrocento piante da parte della società in house di Legambiente “AzzeroCO2” a titolo completamente gratuito».

Articoli correlati