giovedì,Ottobre 6 2022

Giochi Mediterranei Squash 2022: concluse le gare individuali

Ad imporsi, in campo maschile è stato il francese Axel Diet; fra le donne successo per la spagnola Ona Blasco Puig. Grande prova anche per la cosentina Flavia Miceli

Giochi Mediterranei Squash 2022: concluse le gare individuali

Tre giorni di spettacolo e di grande squash: sono stati quelli che hanno contraddistinto i “Giochi Mediterranei” di Rende, in corso di svolgimento al Centro Sportivo Scorpion Health Club di Rende. Alla kermesse, lo ricordiamo, prendono parte Francia, Grecia, Israele e Spagna, oltre, chiaramente, ai padroni di casa dell’Italia.

Per quanto concerne i risultati, si sono appena conclusi i tornei individuali: in campo femminile vittoria per la spagnola Ona Blasco Puig, già vincitrice degli europei di Eindhoven, che ha sconfitto in finale la francese Ines Guyot con il punteggio di 3-0. Fra gli uomini, invece, il francese Axel Diet ha portato a casa il titolo superando il connazionale Lilo Toussaint.

Grande soddisfazione anche per i colori azzurri e per lo Squash Scorpion, società che ospita ed organizza l’evento: la giovanissima calabrese Flavia Miceli, infatti, è stata capace di arrivare fino ai quarti di finale, superata dalla francese Marcuzzo al termine di un match equilibratissimo. Una tappa importantissima, quindi, per la giovanissima atleta della società cosentina.

«Flavia è arrivata fra le prime otto in un torneo di grandissima qualità – ha detto Marcus Berrett, allenatore delle squadre nazionali italiane – La Spagna e la Francia sono squadre tradizionalmente molto forti; per lei arrivare così avanti è davvero molto importante».

Dopo una giornata di riposo, gli atleti torneranno in gara venerdì 9 settembre per la competizione a squadre, che si concluderà sabato 10; nella stessa giornata di sabato, alle ore 17, al Palazzo degli Specchi della Provincia di Cosenza si terrà la cerimonia di premiazione.

Nella settimana del grande squash, però, spazio anche a momenti di promozione sportiva e del territorio. Lunedì scorso sono stati montati, nell’isola pedonale del MAB a Cosenza, campi gonfiabili da squash, con tanti ragazzi che hanno deciso di provare questo sport; la stessa iniziativa sarà ripetuta il 9 settembre, sul lungomare di Diamante, nell’ambito del Festival del Peperoncino e, per l’intera giornata del 10 settembre,a Piazza dei Bruzi, anche a Cosenza, in partnership con Sport e Salute, in occasione della tappa della manifestazione “più Sport più vita”.

I Giochi Mediterranei di Squash sono, però, anche occasione particolare di valorizzazione e di promozione del territorio calabrese. Atleti, tecnici ed accompagnatori hanno effettuato visite guidate nel centro storico e nell’isola pedonale di Cosenza, sede del Museo all’aperto (MAB).  In questi giorni in programma visite sull’Altopiano Silano, a Camigliatello e Lorica, ed a Tropea.

Presente, nella prima giornata di incontri, anche la campionessa di nuoto, Novella Calligaris. «La Calabria è una fucina di atleti – ha detto la Calligaris, che ha ricordato campioni come Giovanni Tocci, Alessandro De Rose e Rosalba Forciniti – Dobbiamo portare lo sport vicino alla gente; serve l’impegno delle società come la Squash Scorpion e servono le scuole. Lo sport deve essere preso sul serio, non solo come attività fisica e motoria, ma anche come forma di educazione. Con lo sport si imparano le regole, si impara a cadere e a sapersi rialzare. E si impara che, senza lavoro, non c’è talento e tecnica che ti porti in alto».

Articoli correlati