giovedì,Ottobre 6 2022

Belvedere Marittimo, l’amore dichiarato ha conquistato il gradimento del pubblico

Grande partecipazione alla "Notte romantica" organizzata dal comune e dalla IS.CA.P.I.

Belvedere Marittimo, l’amore dichiarato ha conquistato il gradimento del pubblico

Nel cuore del paese che sovrasta la marina di Belvedere Marittimo, ha preso corpo la “Notte Romantica” organizzata dal Comune e dall’Istituto Calabrese di Politiche Internazionali (IsCaPI).

Una serata scandita dalle frecce di Cupido, scoccate al ritmo di una kermesse che ha declinato l’amore in tante varianti, passando da quello tra gli innamorati – alcuni dei quali iscritti ad un concorso che ha decretato la coppia dell’anno – a quello per il territorio e l’identità di appartenenza, da valorizzare e tramandare nella migliore delle sue forme.

La “Città dell’Amore”, così definita anche in virtù delle reliquie di San Valentino custodite nel locale convento dei frati cappuccini, ha dato prova d’essere tale, incantando e lasciandosi incantare dalle effusioni di coppie ancora in grado di promettersi apertamente, da sopra un palco illuminato, eterna fedeltà.

«Questo è il senso di quello che stiamo facendo e stiamo realizzando qui a Belvedere Marittimo attraverso il programma Pitagora Mundus». Così la giornalista Fabrizia Arcuri sulla manifestazione, che l’ha vista al contempo madrina insieme a Salvatore La Porta dell’IsCaPI. «Dall’amore verso il prossimo – ha proseguito la Arcuri – verso gli altri, all’amore verso la propria terra e verso chi desidera tornare o vuole aprirsi un ponte. Noi ci teniamo moltissimo affinché tutto questo venga realizzato – ha concluso – perché sicuramente Belvedere è un “case history” da esportare in altri borghi».

L’amministrazione comunale ha preso parte alla serata con l’assessore Marco Carrozzino e la vicesindaco Francesca Impieri, la quale ha anche partecipato alla giuria del concorso riservato alle coppie innamorate. «L’amore che stiamo vedendo è un’emozione infinita», è stato il commento dell’amministratrice che, come il suo collega di giunta, non ha mancato di rimarcare l’importanza di un programma che sta man mano coinvolgendo l’intera comunità.

Nel corso della serata sono stati distribuiti dei cuoricini in terracotta, simbolo dell’edizione 2022 di un appuntamento che – anche grazie all’alta qualità delle esibizioni offerte dai diversi ospiti intervenuti – conta d’inserirsi, stabilmente, nel calendario di eventi che animano la costa tirrenica cosentina.

Articoli correlati