giovedì,Ottobre 6 2022

Cosenza, Unione Popolare in piazza per presentare ai cittadini candidati e programma

All'incontro, oltre al capo politico Luigi De Magistris e agli altri rappresentanti in corsa alle Politiche, sarà presente il consigliere regionale Ferdinando Laghi

Cosenza, Unione Popolare in piazza per presentare ai cittadini candidati e programma

Unione Popolare con de Magistris terrà, domani (mercoledì 21 settembre) a Cosenza, una manifestazione con le candidate e i candidati Luisa Giglio, Maria Angelica Stamato, Ugo Vetere, Anna Teresa Gagliardi, Eleonora Forenza e Luigi De Magistris, “capo politico” della lista. All’iniziativa interverrà il consigliere Ferdinando Laghi, capogruppo di “De Magistris Presidente” alla Regione Calabria.

«L’appuntamento nella città bruzia, previsto in piazza XI Settembre alle 19:30 – si legge in un comunicato –, sarà certamente un’occasione per incontrare i candidati e le candidate e per conoscere il programma di Unione Popolare. Così come sarà l’occasione per valutare la loro diversità e alterità rispetto al resto dell’immutabile quadro politico nonché la coerenza tra le cose dette e gli impegni portati avanti da tutti i componenti di Unione Popolare, nei diversi impegni istituzionali dagli stessi già assunti».

Per il portavoce Luigi de Magistris e per i componenti di Unione Popolare si tratterà di un ulteriore ritorno in città ed in provincia, dopo i precedenti eventi di campagna elettorale tesi a evidenziare l’importanza che la lista assegna ai servizi pubblici ed a fondamentali diritti costituzionali, a partire da istruzione e salute.

«Siamo l’unica forza politica realmente pacifista ed impegnata a sostenere, così come chiede anche Papa Francesco, la totale contrarietà sia alla guerra in corso in Ucraina che a tutte le guerre che insanguinano il pianeta – scrivono i rappresentanti di Unione Popolare –; così come contrastiamo con vigore la folle corsa al riarmo decisa dalle forze politiche (5 stelle, FI, Lega e Pd) che hanno fatto e fanno parte del governo Draghi».

«L’unica lista – proseguono – che chiede con determinazione la tassazione alta degli extra-profitti, dovuti alla speculazione finanziaria attuata sui costi energetici, e che lotta per bloccare tutto ciò che sta causando l’insopportabile caro vita ed enormi difficoltà per i ceti medi e quelli popolari. L’unica forza politica i cui militanti da sempre lottano – e lotteranno pure dopo il 25 settembre – per l’attuazione della nostra Costituzione antifascista e contro ogni forma di discriminazione, per la partecipazione democratica e per la solidarietà tra i popoli e l’accoglienza delle persone in fuga dalle guerre e dalla fame, per la difesa dello stato sociale e del lavoro e per una vera e coerente transizione energetica, da attuare tutelando i territori, l’ambiente e la salute di tutti gli esseri viventi».