giovedì,Ottobre 6 2022

Corigliano-Rossano, procedura di licenziamento per 40 dipendenti Simet: Stasi incontra i lavoratori

Il sindaco ha ricevuto una delegazione assieme ai rappresentanti sindacali: «Non ho promesso nulla se non il mio forte impegno nel sensibilizzare le istituzioni nazionali e regionali affinché si mobilitino per cercare delle soluzioni concrete»

Corigliano-Rossano, procedura di licenziamento per 40 dipendenti Simet: Stasi incontra i lavoratori

Nella giornata di ieri (mercoledì 21 settembre) il sindaco di Corigliano-Rossano Flavio Stasi, accompagnato dal presidente del Consiglio comunale Marinella Grillo e dal consigliere comunale Cesare Sapia, ha incontrato una delegazione dei lavoratori dell’azienda di trasporti Simet oggetto di procedura di licenziamento, insieme ai loro rappresentanti sindacali.

L’incontro è stato fortemente voluto dal primo cittadino a seguito dell’esito nefasto della procedura avviata dall’azienda alcuni mesi fa, e che sta portando al licenziamento di 40 dipendenti.

«Ho ritenuto doveroso ascoltare i rappresentanti di questi lavoratori – dichiara il sindaco Flavio Stasi -perché credo si tratti di una vicenda drammatica e preoccupante. Dietro il licenziamento di 40 persone ci sono 40 famiglie del nostro territorio che rischiano di andare sul lastrico, con tutto ciò che comporta sotto il profilo economico, sociale, umano. Alle porte di un inverno che già rischia di essere terribile sotto il profilo sociale a causa dei rincari delle bollette, del carburante, dei beni di prima necessità, si tratta di un elemento di ulteriore e profonda preoccupazione.»

«Non ho promesso loro nulla – conclude il primo cittadino – come credo dovrebbero fare le istituzioni serie in questi casi, se non il mio forte impegno nel sensibilizzare le istituzioni nazionali e regionali affinché si mobilitino per cercare delle soluzioni concrete, garantendo la mia disponibilità a partecipare a qualsiasi percorso utile. Credo infine che sia necessario interrogarsi a livello istituzionale, a partire da questa vicenda, su come si sta evolvendo il sistema dei trasporti nella nostra regione, trovando soluzioni immediate per queste 40 famiglie ed allo stesso tempo programmando ed anticipando altri casi del genere».