giovedì,Ottobre 6 2022

Folla di atleti per il campus estivo di ginnastica artistica a Camigliatello Silano

Circa in 150, tra atleti e tecnici, hanno partecipato alla 4 giorni silana, provenienti dalla Calabria, dalla Basilicata e dalla Campania, con duri allenamenti sia al mattino che nel pomeriggio. Alla sera, invece, svago e divertimento

Folla di atleti per il campus estivo di ginnastica artistica a Camigliatello Silano

Una quattro giorni di successo quella che si è svolta a Camigliatello Silano. Un Campus estivo di ginnastica artistica e ritmica, organizzato dal CSAIN del presidente Amedeo Di Tillo, ma con la fondamentale collaborazione dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Kodokan 1973. Circa in 150, tra atleti e tecnici, hanno partecipato alla 4 giorni silana, provenienti dalla Calabria, dalla Basilicata e dalla Campania, con duri allenamenti sia al mattino che nel pomeriggio. Alla sera, invece, svago e divertimento.

Soddisfatto, per l’ottima riuscita della manifestazione, il tecnico federale Sandro Mangiarano della Asd Kodokan 1973. «Per il secondo anno consecutivo, abbiamo avuto un enorme successo. Sono molto soddisfatto del lavoro fatto dai ragazzi. Hanno messo tanto impegno sotto la sapiente guida di tecnici che hanno conquistato numerose medaglia a campionati Mondiali, Olimpiadi e Giochi del Mediterraneo. Essere allenati da loro è una fortuna, ed hanno appreso tanto dai loro insegnamenti e consigli».

Erano presenti i tecnici Elisabetta Preziosa, Alessia Praz, Giuseppe Cascone, ElenaVarallo, Alessia Lucia Marchetto e Artan Vukatana. «I nomi parlano da soli – continua Sandro Mangiarano – La loro esperienza ci ha fatto crescere tantissimo, dando quel qualcosa in più agli atleti che sicuramente ne faranno tesoro».

Ma l’Asd Kodokan 1973, di certo, non si ferma qui. Intanto è partita la nuova stagione con un vero e proprio boom di atleti che hanno deciso di far parte della famiglia della Kodokan, sia per quanto riguarda la Ginnastica Artistica e sia per la Ginnastica Ritmica. «Si, siamo molto soddisfatti – afferma Mangiarano -. Abbiamo organizzato due Open Day che hanno avuto molto successo e per il momento ci siamo fermati, ma ce ne saranno altri durante l’anno agonistico».
Da piccoli è difficile stabilire se un bambino è portato ad una o all’altra disciplina? «Alla fine è più facile di quanto si pensi – afferma sorridente Mangiarano -. Più un bambino è vivace e si diverte a giocare saltando o facendo capriole, più è portato alla Ginnastica Artistica, mentre se al bambino piace ballare è sicuramente portato alla Ginnastica Ritmica».

Per quanto riguarda la palestra, l’Asd Kodokan ha dotato della stessa di attrezzature all’avanguardia per far allenare al meglio i suoi atleti. «Quest’anno abbiamo implementato le attrezzature – conclude Mangiarano -, con una Trave olimpica, una Pedana olimpica, una Parallela olimpica e tanti altri piccoli attrezzi per dale la possibilità ai nostri atleti di avere a disposizione un’attrezzatura all’avanguardia e anche per essere utilizzate nelle varie competizioni che organizzeremo nella nostra palestra».