giovedì,Ottobre 6 2022

Trebisacce, lavoratori del Consorzio di bonifica verso lo sciopero

Hanno portato avanti la campagna di irrigazione ma non ricevono lo stipendio da sei mesi, il prossimo 11 ottobre incroceranno le braccia

Trebisacce, lavoratori del Consorzio di bonifica verso lo sciopero

I lavoratori del Consorzio di bonifica dei bacini jonici del Cosentino di Trebisacce saranno di nuovo in piazza l’11 ottobre. Vantano ben sei mensilità arretrate, per lo più in un momento difficile dettato dalla crisi internazionale. Lo sciopero è stato preannunciato dai segretari generali dei sindacati Federica Pietramala (Flai Cgil), Antonio Pisani (Fai Cisl) e Marco Stillitano (Filbi Uil) che chiedono al presidente della Regione, Roberto Occhiuto, e all’assessore all’Agricoltura, Gianluca Gallo, «soluzioni adeguate e immediate».

«I lavoratori dopo aver portato avanti a proprie spese ancora per un altro anno la campagna di irrigazione nonostante tutte le privazioni e difficoltà, con responsabilità hanno continuato a garantire i servizi di bonifica e sorveglianza, in un territorio nel quale si insedia uno dei più importanti poli produttivi agricoli della Calabria», aggiungono le organizzazioni sindacali evidenziando come la situazione per i lavoratori e per le loro famiglia stia diventando drammatica.