venerdì,Dicembre 9 2022

Dionigi: «Il Cosenza del secondo tempo è stato molto maturo»

Il tecnico dei rossoblù visibilmente soddisfatto per il 3-1 rifilato al Como dalla sua squadra: «Con la Reggina giocheremo come sempre, abbiamo un'identità»

Dionigi: «Il Cosenza del secondo tempo è stato molto maturo»

Dionigi è visibilmente soddisfatto del 3-1 rifilato al Como. La sua squadra ha dimostrato grande solidità, che ha carburato alla lunga e col dinamismo che lo contraddistingue. «Il Cosenza ha dato prova di duttilità – spiega -. Nei singoli 90’ ci sono tante partite e dobbiamo farci trovare pronti in ogni fase. Non dimentichiamo che abbiamo degli esordienti in campo: non mi vergogno di dire che i primi minuti sono stati utilizzati per prendere confidenza con la partita. Poi abbiamo preso le misure e non abbiamo sofferto più. Il 3-5-2 non è stato per chiuderci, ma per dare equilibrio e accorciare le distanze. Nella ripresa siamo stati molto maturi».

C’è spazio per parlare dei singoli. «Nasti in campo dal 1’? Si è allenato molto bene ed ho voluto rischiarlo – aggiunge il trainer -. In più ho spostato D’Urso più vicino a lui. Voca? ha fatto un’ottima partita. Ci sta dando tanto in mezzo al campo, è un calciatore diverso da Calò che invece garantisce geometrie. Abbiamo margini di crescita perché abbiamo alcuni ragazzi ancora indietro che stiamo aiutando giorno dopo giorno».

Impossibile non chiedere a Dionigi della Reggina, la sua ex squadra. «Andremo a giocare in casa della capolista, ma abbiamo già affrontato Parma, Ternana, Benevento, Bari e lo stesso Como con la stessa identità. Al Granillo andremo a giocarcela allo stesso modo e siamo intenzionati a fare bene per noi stessi e per la città. E’ un derby – chiude – sappiamo quanto vale».