venerdì,Dicembre 2 2022

Da Como al Como: il Cosenza scopre, finalmente, Idriz Voca

L'anno scorso Voca, appena arrivato a Cosenza, proprio contro il Como era stato espulso per un fallaccio. Ieri la sua prova più bella in rossoblù.

Da Como al Como: il Cosenza scopre, finalmente, Idriz Voca

Sulla vittoria di ieri sera del Cosenza sul Como c’è, indelebilmente, la firma di Idriz Voca. Il centrocampista classe 1997, è stato il migliore in campo per i lupi. Proprio nel giorno, sulla carta, che poteva sembrare più difficile contro un avversario, il Como, del quale, l’anno scorso, il kosovaro non aveva certamente un bel ricordo. Invece Voca ha stravinto il duello con Fabregas, mordendogli le caviglie per 90 minuti, ed azzannando qualsiasi lariano gli sia capitato a tiro.

Da oggetto misterioso…

Voca è arrivato nello scorso mercato di riparazione a Cosenza. Era svincolato dopo l’esperienza in Turchia con l’Ankaragücü. Da novembre 2020, ultima presenza con i turchi, gioca soltanto 5 partite con la nazionale kosovara. Il 2021 è completamente da dimenticare perché in estate Voca resta anche svincolato. Poi a gennaio 2022 la chiamata del Cosenza e la firma di un biennale. L’inizio con i rossoblù è pessimo. Alla terza presenza, proprio a Como, Voca entra dalla panchina al minuto 86. Sei minuti dopo però viene espulso per un fallaccio su Gabrielloni. Alla fine saranno 6 presenze (2 con Occhiuzzi e 4 con Bisoli) l’anno scorso, di cui soltanto una da titolare. Il suo apporto alla salvezza dei lupi è praticamente nullo.

…a titolare inamovibile

Le cose però cambiano quest’estate. Voca rimane a Cosenza e Dionigi, fin dalla prima partita amichevole, lo schiera sempre titolare. E’ lui l’equilibratore della squadra. Il centrocampista si piazza da schermo davanti alla difesa. La sua regia è precisa, ma di Voca risaltano soprattutto le doti di interdizione. Il kosovaro spezza le trame degli avversari ed è bravo a far ripartire l’azione. A centrocampo la concorrenza non manca. Ma finora Dionigi non ha mai rinunciato a Voca (8 su 8 da titolare) che in 9 mesi è ormai diventato uno dei titolarissimi di questo Cosenza.

Articoli correlati