giovedì,Dicembre 1 2022

Corigliano Rossano, scuola occupata abusivamente e agli alunni mancano le aule

La dirigente della scuola "Don Bosco" di Cantinella segnala la presenza di un'associazione sprovvista di autorizzazioni e dal Municipio partono le diffide

Corigliano Rossano, scuola occupata abusivamente e agli alunni mancano le aule

Scuola primaria sprovvista di spazi a Cantinella, mentre due aule sono occupate da un’associazione al momento, sprovvista di titoli autorizzativi, così come si riporta in una nota interna agli uffici comunali di Corigliano Rossano. La vicenda riguarda l’istituto comprensivo “Don Giovanni Bosco”, nell’area urbana di Corigliano, diretta dalla dirigente Laura Sisca, la quale, il 27 settembre scorso ha inviato una nota al sindaco Flavio Stasi, ad assessori e burocrati, chiedendo la disponibilità delle «aule necessarie per lo svolgimento delle attività didattiche della scuola primaria».

Nel documento si conferma che «agli atti non risulta nessuna delibera di consiglio di istituto inerente la concessione in uso delle aule a favore dell’associazione». Dal Palazzo di città sono stati assunti i primi provvedimenti, in particolare dall’assessore alle Politiche ambientali Damiano Viteritti.

Quest’ultimo ha scritto a sua volta ai colleghi amministratori, ai dirigenti della macchina comunale circa la necessità di fare chiarezza sul punto e di diffidare l’associazione in questione a lasciare i locali entro i prossimi giorni, altrimenti seguirà una denuncia sulla base di ipotesi di reato che ruotano attorno all’invasione di edifici, danneggiamento, furto di energia elettrica e furto aggravato dall’utilizzo di un mezzo fraudolento o da violenza sulle cose.