lunedì,Febbraio 6 2023

Il Rendano accoglie l’Orchestra Sinfonica Brutia: concerto di apertura con Robert Schumann

Sul podio il maestro Ferdinando Sulla e il violoncello solista Martina Biondi. Replica al teatro Tonnara di Amantea

Il Rendano accoglie l’Orchestra Sinfonica Brutia: concerto di apertura con Robert Schumann

Dopo un intenso tour estivo, approda nella sua sede naturale, il teatro di tradizione “Alfonso Rendano”, la nuova Orchestra Sinfonica Brutia. Concerto di aperura domani, sabato 8 ottobre, alle 20.30 con “Il romantico” per eccellenza, Robert Schumann. Sul podio il maestro Ferdinando Sulla.

Con l’Orchestra Sinfonica Brutia, il violoncello solista Martina Biondi, talento calabrese con una carriera internazionale in ascesa. Del compositore tedesco, considerato l’iniziatore del Romanticismo musicale, saranno eseguiti la Sinfonia 2 in Do maggiore op.61 e il concerto per violoncello in La minore op.129.

«Il repertorio di Schumann – scrive nelle note di sala il direttore artistico dell’Osb Francesco Perri – ha sempre rappresentato un unicum denso di grande pathos emotivo, proprio di un romanticismo tedesco che prelude alla sua crisi. Nel concerto per violoncello, lo strumento solista assurge a ruolo di protagonista e afferma le sue prerogative in modo preponderante. La melodia calda e piena del violoncello, si snoda con varietà di accenti, sorretta da un suono orchestrale particolarmente adatto ad esprimere il sentimento intimistico della musica schumanniana. La Sinfonia 2 in Do maggiore op.61 datata 1846 è molto presente il combattimento psichico di Schumann, frutto doloroso di anni tormentati, di depressione, in cui predomina l’impeto di una forza interiore alternata ad abbattimenti e crisi che ha portato il compositore al suicidio a soli 46 anni».

Il concerto replicherà domenica 9 ottobre, alle 20.30, nel teatro “Francesco Tonnara” di Amantea.