venerdì,Febbraio 3 2023

Aieta: «In Calabria la terra trema. A Cetraro a che punto i finanziamenti?»

L'ex Consigliere Regionale Aieta ricorda i finanziamenti ottenuti a Cetraro dalla Presidenza di Mario Oliverio: un importo complessivo di euro 8.460.078,12.

Aieta: «In Calabria la terra trema. A Cetraro a che punto i finanziamenti?»

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Consigliere Comunale di Cetraro e già Sindaco, Assessore Provinciale e Consigliere Regionale, prof. Giuseppe Aieta:

Nella notte tra mercoledì e giovedì un terremoto di magnitudo 4.3 ha svegliato la città di Catanzaro alle 00.44. Lunedì scorso a largo delle coste del nostro Tirreno un’altra scossa più leggera ha fatto ballare le nostre case.
Sappiamo ormai da decenni che la Calabria è una regione ad alta vulnerabilità sismica e che tutti i Comuni calabresi sono esposti ad un rischio elevatissimo. Sappiamo anche che i terremoti non si possono prevedere, ma sappiamo che i loro effetti distruttivi si possono prevenire.


Quando qualche anno fa l’allora Presidente della Regione, Mario Oliverio, mi parlò del piano per riqualificare e adeguare sismicamente le scuole calabresi accolsi quel progetto con entusiasmo misto a qualche preoccupazione per la straordinarietà che aveva quel sogno.


Voleva, Mario Oliverio, che fossero i Sindaci ad essere protagonisti di quella rivoluzione che avrebbe impegnato circa 1 Miliardo di euro per adeguare tutti gli edifici scolastici alle norme antisismiche in una terra esposta ai terremoti.
Oggi molti Comuni o hanno già chiuso i lavori o stanno per appaltarne altri.
Il Comune di Cetraro, in quegli anni, si è distinto per una virtuosa capacità di programmazione presentando progetti credibili che hanno consentito di avere finanziate ben 6 scuole per un importo complessivo di euro 8.460.078,12:

1) Scuola Bonella euro 752.400,00 completata e consegnata.
2) Scuola Materna “Militerni” euro 800.000,00 completata e consegnata.
3) Scuola Media Cetraro Centro euro 1.690.288,14, appaltata.
4) Scuola Media Cetraro Marina euro 1.166.424,17 in attesa della autorizzazione ministeriale per l’appalto.
5) Scuola Primaria Marinella per euro 1.961.933,27, per adeguamento sismico, impiantistico e superamento barriere architettoniche.
6) Costruzione di un edificio scolastico materna e primaria, di bioarchitettura e biocompatibile nella località di San Filippo per euro 2.089.032,54.
Queste ultime due scuole sono state finanziate con Decreto Regionale n. 6161 dell’ 8/6/2020 da realizzarsi nel triennio 2020/2022.

L’amministrazione comunale che governa Cetraro si avvia al giro di boa e non sappiamo quale sia oggi la situazione di fatto di queste opere. Sono tantissimi i finanziamenti lasciati in eredità che attendono di essere appaltati.
Se si calcola il tempo che i nostri ragazzi, gli insegnanti, il personale trascorrono ogni giorno nei nostri edifici scolastici, si comprende di come sia necessario fare presto e mettere in sicurezza sismica le nostre scuole finanziate già da troppo tempo.


La Calabria balla, i terremoti non si possono prevedere, ma la furia distruttiva si può prevenire se ci si dà una mossa.

Giuseppe Aieta
Consigliere comunale Cetraro

Articoli correlati