sabato,Novembre 26 2022

“Dal mare al cielo”, nel Golfo di Sibari evento velico per commemorare coloro che “navigano oltre l’orizzonte”

La manifestazione prevede la partenza delle barche dalla banchina di transito dei Laghi e poi l'attraversamento del Canale degli Stombi fino al mare aperto, dove verrà gettata una corona di fiori

“Dal mare al cielo”, nel Golfo di Sibari evento velico per commemorare coloro che “navigano oltre l’orizzonte”

Domenica 23 ottobre, nelle acque ioniche antistanti il Golfo di Sibari, si terrà l’evento velico “Dal mare al cielo”. L’appuntamento segnerà il culmine nella commemorazione dei velisti che “hanno mollato gli ormeggi e navigano oltre l’orizzonte”, contribuendo a trasmettere nel tempo la passione per il mare e la vela ma anche formando nuove generazioni di appassionati nei luoghi che furono della Magna Grecia. Fra i tanti, verranno ricordati in particolare: Raffaele Casciaro, Gianni Filippelli, Joseph Kolar, Salvo Riggio, Antonio Staglianò, Carmine Trapani, Carlo Valerio, Ninì Vinci e Franz Wenninger.

A organizzare la cerimonia in mare è l’associazione “A Vele Spiegate”, presieduta da  Giuseppe Godino, che si è avvalsa della collaborazione del Comitato dei velisti, della Lega Navale di Mirto Crosia presieduta da Jimmy Fusaro, e di Marco Papasso quale membro della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI – Albani, tra i patrocinatori dell’evento, unitamente all’associazione Laghi di Sibari, al Comune di Cassano all’Ionio, all’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, all’associazione Appartenenti alla Polizia Locale Italiana, all’Ente Nazionale Salvaguardia Ambiente e alla Polizia Ecozoofila.

A sostenere i costi economici e organizzativi della manifestazione, alla quale prenderanno parte numerosi velisti ed appassionati del mare appartenenti alle Leghe Navali di Sibari, Mirto Crosia e Cariati, sarà la De Bellis – Mussari Farmacie.

Il programma prevede la partenza delle barche per le 10 dalla banchina di transito dei Laghi di Sibari e in seguito si attraverserà il Canale degli Stombi per arrivare in mare aperto dove ci sarà l’allineamento delle imbarcazioni e un breve ricordo, con la recita di una preghiera comune, che terrà il sacerdote a bordo Don Pietro Groccia. Al termine di questo particolare momento, con l’ausilio della Polizia Ecozoofila, verrà gettata in mare una corona di fiori.

Saranno presenti i rappresentanti delle Leghe Navali, il presidente dell’associazione Laghi di Sibari Luigi Guaragna, il sindaco del Comune di Cassano all’Ionio Gianni Papasso, Dario Giannicola quale delegato regionale della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI – Albani e presidente dell’associazione Appartenenti alla Polizia Locale Italiana, oltre a Angelo Cosentino e Pasquale Giardino, rispettivamente presidente e cerimoniere dell’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.