sabato,Novembre 26 2022

Ginnastica artistica, l’asd “Kodokan” sforna undici campionesse

La società sportiva cosentina fa incetta di successi al campionato regionale individuale "Silver" svoltosi a Catanzaro, prossimo appuntamento a Rimini

Ginnastica artistica, l’asd “Kodokan” sforna undici campionesse

Undici campionesse regionali per l’asd Kodokan 1973. La società cosentina fa incetta di successi al campionato regionale individuale Silver di Ginnastica artistica femminile che si è tenuto a Catanzaro. Tanti i complimenti da parte degli addetti ai lavori e da parte del pubblico presente alla gara.

A laurearsi campionasse regionali sono state: Sofia Manna, Francesca Vetere, Rebecca Pugliese, Francesca Cersosimo, Nicole Franco, Arianna Gemmoli, Elisa Acri, Federica Madrigrano, Isandra Mangiarano e Giada Nardi. Queste 11 atlete, hanno acquisito il diritto di partecipare alla fase nazionale del campionato individuale Silver, che si terrà tra il 7 e l’11 di Dicembre nel quartiere fieristico di Rimini.

Ottime performance anche per le altre atlete della Kodokan 1973 che hanno sfiorato per un niente il primo posto: da applausi le prestazioni di Sofia Valente, Vittoria Vitaro, Anita Pezzi, Silvana Vozza, Chiara Manna e Ludovica Severino.

Soddisfatta e sorridente la presidentessa dell’Asd Kodokan 1973 Ivana Dos Satos Ferreira: «Faccio i complimenti alle ragazze. Anche questa volta ci hanno regalato grandi soddisfazioni. Siamo davvero felici dei risultati ottenuti e speriamo di ripeterci anche alla fase nazionale a Rimini. Questo sport – afferma la presidentessa dell’Asd Kodokan 1973 – sta prendendo sempre più piede in Calabria e soprattutto nella nostra città. Tanti sono i ragazzi che si stanno avvicinando a questo sport che meriterebbe maggiore attenzione da parte delle istituzioni così come per altri sport minori. È un periodo difficile per tutti, ma noi siamo abituati a non mollare mai, ma bisogna dare un sostegno concreto a questo sport».

Grande gioia anche per il tecnico federale dell’Asd Kodokan 1973 Sandro Mangiarano, ormai abituato ai successi delle proprie ragazze. «Le ragazze sono state davvero brave. Conosco le loro potenzialità e la loro voglia di arrivare in alto, ma mi sorprendono e mi emozionano ogni giorno di più. Naturalmente va anche dato merito ai nostri bravissimi tecnici che si prendono cura di loro e le fanno crescere giorno dopo giorno. I sacrifici alla fine pagano sempre».

Adesso tocca proprio ai tecnici, continuare a lavorare con le proprie allieve per la fase nazionale di Rimini a dicembre, con la speranza di vincere anche l’ambito titolo di campionesse nazionali.