sabato,Novembre 26 2022

Sport e turismo si sposano a Scalea grazie al “Torneo Riviera dei Cedri”

Quattro giorni di manifestazioni e gare che diventano l'occasione per mostrare ai partecipanti le bellezze del territorio: all'evento oltre 2mila presenze

Sport e turismo si sposano a Scalea grazie al “Torneo Riviera dei Cedri”

Nell’ambito del calendario dei “Grandi eventi turistici a carattere sportivo” promossi dall’assessorato al Turismo della Regione Calabria, dal 29 ottobre al primo novembre approda a Scalea l’evento “Torneo Riviera dei Cedri”, organizzato dalla Verten Eventi di Vincenzo Verbicaro, attuale presidente dello Scalea Calcio, e che gode del patrocinio della Figc Cosenza e dell’Uisp (Unione italiana sport per tutti). La Riviera dei Cedri sarà la cornice di una manifestazione unica nel suo genere, in cui promuovere il brand Calabria Straordinaria tramite la realizzazione di competizioni sportive non agonistiche. Questo il lietmotiv della conferenza stampa di presentazione che ha visto la partecipazione del sindaco di Scalea Giacomo Perrotta, il presidente del Consorzio Ecotour Giancarlo Formica, il presidente del Consorzio delle Pro Loco della Riviera dei Cedri Salvatore Licursi, il presidente del Consorzio del Cedro di Santa Maria del Cedro Angelo Adduci.

Ad aprire i lavori, moderati dalla giornalista Fabrizia Arcuri, il presidente della Verten Verbicaro che ha ringraziato la Regione Calabria per l’opportunità di poter dare ancora più lustro ad un torneo che da oltre vent’anni richiama a Scalea squadre provenienti da tutta Italia. «Abbinare il calcio giovanile – ha dichiarato Verbicaro – al turismo sportivo è un motivo in più di orgoglio e di stimolo ad investire sempre di più in iniziative che hanno lo scopo di far conoscere i nostri territori e le sue bellezze».

«Accogliamo a braccia aperte ogni tipo di iniziativa che ha il merito di esaltare la nostra cittadina ma l’intera Riviera dei Cedri parlandone in maniera armonica e armoniosa», così il sindaco Perrotta, che ha evidenziato il grande lavoro che la Regione, e in particolar modo il dipartimento Turismo, sta portando avanti attraverso manifestazioni di questa portata.

Quattro giorni di manifestazioni e gare diventeranno l’occasione ideale per abbinare la passione per lo sport all’amore per una regione che verrà mostrata ai partecipanti in tutta la sua bellezza, in un periodo dell’anno che non è quello normalmente destinato alle vacanze estive. Un perfetto connubio, quindi, quello tra turismo e sport che muove numeri e cifre importanti, oltre 2000 presenze in un periodo che va ben oltre la stagione estiva, così come messo in evidenza dal presidente del Consorzio Ecotour, Giancarlo Formica: «Se il clima di questi giorni è quasi estivo non possiamo non evidenziare come invece ci troviamo in autunno inoltrato e come sia, quindi, importante sostenere iniziative di questo genere che destagionalizzano l’offerta turistica e su cui sia il pubblico sia il privato devono investire, puntando su una maggiore qualità dei servizi e delle azioni messe in campo».  

Luoghi e scorci di grande fascino faranno da scenario alle partite in cui saranno impegnati giovani atleti appartenenti alle categorie Pulcini a 7 (anni 2012-2013) ed esordienti a 9 (2010-2011) di numerosissime squadre che hanno inteso aderire.

E a supporto dell’iniziativa sportiva, quindi, un vero e proprio pacchetto turistico che verrà offerto ai partecipanti che avranno modo di vivere il territorio e le peculiarità della Riviera dei Cedri che si presenta nella sua veste più bella. Questo grazie al contributo delle Pro Loco, così come sottolineato dal presidente del Consorzio delle Pro Loco della Riviera dei Cedri, Salvatore Licursi. Arte, storia, cultura, paesaggi ed enogastronomia che trovano in un prodotto, che ne rappresenta il marcatore identitario, il simbolo: il cedro. Tra i partner dell’evento anche il Consorzio del Cedro che ha inteso offrire ai partecipanti la possibilità di visitare, attraverso un percorso sensoriale, sia il Museo sia le cedriere.

A chiudere la conferenza l’ospite d’onore e testimone della manifestazione, il calciatore Stefano Fiore. «Una manifestazione importante e rilevante per lo spessore e le presenze che giungono da ogni parte d’Italia. Un bellissimo momento di sport ma anche di aggregazione che vede coinvolti anche i più piccoli. E ciò assume – sottolinea il campione cosentino – un significato ancora più speciale perché si svolge nella mia terra, che ha così l’opportunità di mostrare le sue grandi bellezze e farsi conoscere per quel grande senso dell’ospitalità e dell’accoglienza che la contraddistingue». E ha saluto affermando: «Così facendo riusciamo a coltivare sogni». E in fondo è così, un grande sogno che va sotto quello che è diventato il brand della nostra regione: una Calabria straordinaria ma che è anche il messaggio racchiuso negli eventi e nelle manifestazioni come il “Torneo Riviera dei Cedri”. Le partite – organizzate secondo turni mattinieri e pomeridiani – saranno disputate presso lo Stadio “D. Longobucco” e il Centro sportivo “La Valle” di Scalea, e presso i campetti sportivi di Praia a Mare. Ci saranno: Il Crotone, la Salernitana, la Lazio, il Pescara, l’Avellino, il Frosinone Calcio, il Torino, l’Ac Monza, il Benevento Calcio, la Segato Ssd di Reggio Calabria, la Soccer Academy Luca Fusco di Salerno, la Asd Cantera Napoli, il Real Casarea di Napoli, la Kennedy Aquile di Catanzaro, la Asd Ivan Castiglia Football Academy di Reggio Calabria, la Vigor Lamezia, la Sc Amantea, la Asd Accademia Dieci e Lode di Castellammare di Stabia, la Usd Scalea 1912.

Articoli correlati