sabato,Gennaio 28 2023

Politiche 2022, Comune di Cosenza: al via le liquidazioni per scrutatori, segretari e presidenti di seggio

Pubblicata la determina per il pagamento. Il sindaco Caruso: «Tempi non solo rispettati, ma addirittura anticipati. Abbiamo dovuto trovare risorse pari a oltre 76mila euro»

Politiche 2022, Comune di Cosenza: al via le liquidazioni per scrutatori, segretari e presidenti di seggio

È stata pubblicata questa mattina la determina per il pagamento di scrutatori, segretari e presidenti di seggio relativamente alle elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica del 25 settembre scorso. Sul provvedimento è intervenuto personalmente il sindaco Franz Caruso che, sulla questione, ha ricevuto diverse sollecitazioni da parte dei soggetti interessati che ritenevano si stessero registrando dei ritardi nelle liquidazioni.

In realtà le procedure di merito sono state effettuate rapidamente seppur assai complesse per il rilevante numero di atti che sono stati portati a compimento rispetto al resoconto complessivo delle sezioni, dei presidenti, dei segretari, degli scrutatori e delle relative spettanze per come riportato di seguito:

  • 82 sezioni ordinarie (comprese le 10 sezioni volanti) con 82 presidenti, 82 segretari e 328 scrutatori;
  • 5 sezioni speciali con 5 presidenti e 10 scrutatori;
  • 1 sezione speciale Covid-19 con un presidente e 2 scrutatori.

«Ho verificato con gli uffici ed il dirigente del settore preposto, Walter Bloise – afferma il primo cittadino di Cosenza – che, in realtà, i tempi delle procedure per l’avvio delle liquidazioni non solo sono stati rispettati, quanto, addirittura, sono stati anticipati grazie ad un impegno tempestivo degli impiegati comunali che hanno lavorato una mole non indifferente di pratiche, anche di riscontro anagrafico. Si tenga presente, peraltro, che le spese elettorali sono a carico del Ministero degli Interni ma i Comuni le devono anticipare per chiederne, successivamente, il rimborso attraverso la presentazione di apposita rendicontazione. Per cui da parte degli uffici comunali si è anche dovuto provvedere, superando diverse difficoltà di cassa, a trovare ed impegnare le risorse economiche necessarie, pari a oltre 76mila euro». 

«Detto ciò, comprendo – conclude Caruso – l’importanza, per quanti hanno prestato la propria opera nei seggi elettorali, di avere disponibile il prima possibile le somme a loro dovute. A tal fine ho chiesto anche al dirigente del settore Bilancio e Programmazione economica di provvedere con la massima celerità ed anticipando i tempi laddove possibile e nel rispetto, ovviamente, della normativa vigente, a far effettuare i circa 500 mandati di pagamento che, ritengo, potranno essere lavorati già nei prossimi giorni».

Articoli correlati