giovedì,Febbraio 2 2023

«Più telecamere su Corigliano-Rossano». L’appello di Smurra (Federazione Agricoltori)

Il vice segretario nazionale si fa portavoce della preoccupazione di tanti cittadini che invocano più controlli e sicurezza

«Più telecamere su Corigliano-Rossano». L’appello di Smurra (Federazione Agricoltori)

Su un territorio così esteso come quello della città di Corigliano-Rossano non si può pensare che il monitoraggio delle sole forze dell’ordine, unitamente a quello della Polizia Municipale, possa garantire la sicurezza ed il controllo che le diverse emergenze richiedono, dalle aree montane alla marina, passando dalle contrade più distanti dai diversi baricentri.

È quanto dichiara Mario Smurra, vice segretario nazionale della Federazione Nazionale Agricoltori (FNA) che, facendosi portavoce di una percezione d’insicurezza diffusa tra i cittadini, chiede che vengano posizionate più telecamere e sistemi di videosorveglianza sull’intero perimetro comunale ed in particolar modo nei punti strategici e sensibili della città.

«L’abbandono dei rifiuti – aggiunge – che non viene relegato solo nelle zone più isolate e nascoste ma anche in pieno centro, sotto gli occhi di tutti; il preoccupante fenomeno delle auto incendiate che ha superato da inizio anno le 40 macchine andate a fuoco e, da ultimo, anche i furti registrati nel parcheggio del cimitero di Rossano, intono alla data del 2 novembre, richiedono provvedimenti seri per garantire alla comunità quella sicurezza avvertita come debole alla luce di tutti questi fatti».

«L’auspicio – conclude Smurra rinnovando la disponibilità della FNA a contribuire all’acquisto delle tecnologie da posizionare per esempio in Largo Firenze, allo scalo di Rossano – è che si possano dare in questo senso risposte ad una comunità che chiede il potenziamento, con uomini e mezzi, di tutti i presidi necessari a garantire attività di controllo e repressione anche dei piccoli reati contro l’ambiente ed il patrimonio comune».