giovedì,Dicembre 1 2022

Teatro Rossosimona, a San Fili il teatro civile di “Al posto sbagliato – storie di bambini vittime di mafia”

Lo spettacolo è liberamente tratto dal libro omonimo di Bruno Palermo: appuntamento domenica e lunedì 20 e 21 novembre

Teatro Rossosimona, a San Fili il teatro civile di “Al posto sbagliato – storie di bambini vittime di mafia”

Proseguono gli appuntamenti della rassegna “Tutti a teatro – Viaggio nei generi teatrali” che vede la direzione artistica di Lindo Nudo, fondatore della compagnia Teatro Rossosimona, in condivisione con l’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Linda Cribari.

Domenica 20 novembre alle 18 e lunedì 21 novembre alle 10 al Teatro Gambaro di San Fili, l’appuntamento è con il teatro civile di “Al posto sbagliato. Storie di bambini vittime di mafia”, liberamente tratto dal libro omonimo di Bruno Palermo.

Uno spettacolo che non lascia indifferenti, diretto e interpretato da Francesco Pupa, autore anche dell’adattamento drammaturgico, portatore di una dolorosa riflessione che grazie al linguaggio teatrale diventa collettiva e universale.

Una pièce che attinge ad una raccolta documentata di tragici fatti di cronaca nei quali a cadere, per calcolo o per sbaglio, ci sono giovani innocenti, smentendo il luogo comune che la mafia non uccide donne e bambini.

Il teatro quindi come denuncia sociale, come momento di riflessione su vicende che non possono essere ignorate. Una forma espressiva della scena contemporanea che la compagnia Teatro Rossosimona ha fatto propria fin dagli esordi, pur in un percorso artistico vario ma improntato alla qualità e alla ricerca.

Lo spettacolo vede la condivisione del Presidio Libera di Cosenza “Sergio Cosmai” e sarà in replica a Carolei il 22 novembre alle 9 nel corso della Giornata contro le mafie e la mafiosità organizzata dall’IC Carolei Dipignano Valentini.

Teatro Rossosimona è compagnia riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come Impresa di produzione di teatro di innovazione nell’ambito della sperimentazione dal 2003 e nel 2004 ha ottenuto il riconoscimento della Regione Calabria come compagnia professionale (L.R. n. 19/2017).

Articoli correlati