venerdì,Febbraio 3 2023

Mendicino conferma il titolo di “Città che legge 2022-2023”

La soddisfazione del sindaco Antonio Palermo: «Ora l'impegno è quello di ottenere dei finanziamenti per fare ancora di più in questo settore»

Mendicino conferma il titolo di “Città che legge 2022-2023”

Mendicino è stata riconfermata “Città che legge 2022-2023”, un riconoscimento che consente di accedere a bandi e iniziative promossi dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’Anci (Associazione nazionale Comuni italiani). Un riconoscimento che riempie d’orgoglio il sindaco della cittadina calabrese Antonio Palermo. «Essere riconosciuta, ancora una volta “Città che legge” testimonia la grande attività dell’assessorato alla cultura del nostro Comune e ci riempie di profondo orgoglio» ha dichiarato il primo cittadino. Insieme alla biblioteca comunale intitolata a Pierpaolo Pasolini, nel corso di tutto l’anno, si organizzano iniziative per sensibilizzare e diffondere il più possibile la lettura e in particolare avvicinare i giovani e i giovanissimi ai libri. «Tanti sono gli eventi che si tengono periodicamente sul nostro territorio comunale in tale direzione, a partire da Libri a… Palazzo che da anni promuove e fa conoscere scrittori già molto famosi sul panorama nazionale ma anche meno noti ed emergenti, tutti rigorosamente calabresi. Incontri con scrittori e letture per tutti che, anche attraverso la collaborazione con la nostra scuola, ci permettono di avvicinare anche i bambini e i ragazzi al mondo magico del libro» ribadisce l’assessore alla cultura Margherita Ricci, che ha il merito di questo nuovo successo per l’amministrazione comunale. Ora l’impegno è quello di ottenere dei finanziamenti per fare ancora di più in questo settore e il sindaco su questo ha le idee abbastanza chiare: “Mendicino è sempre più una città della cultura”.

Articoli correlati