venerdì,Febbraio 3 2023

Arresti a Cosenza, restituiti i beni all’avvocato Rosa Rugiano

Il tribunale ha accolto le richieste dei legali dichiarando la nullità del decreto di sequestro emesso dal gip: la professionista è accusata di aver svolto il ruolo di intermediaria in un episodio di usura

Arresti a Cosenza, restituiti i beni all’avvocato Rosa Rugiano

Il Tribunale di Catanzaro in composizione collegiale ha accolto la richiesta di riesame avanzata dagli avvocati Francesco Nicoletti e Giusy Acri e dall’avvocato Rodolfo Alfieri nell’interesse dell’avvocato Rosa Rugiano, indagata nell’operazione denominata “Reset”, dichiarando la nullità del decreto di sequestro emesso dal gip del Tribunale di Catanzaro e disponendo l’immediata restituzione dei beni.

L’inchiesta “Reset”, coordinata dai magistrati antimafia di Catanzaro, vede coinvolti oltre 200 soggetti raggiunti dall’ordinanza di custodia cautelare nell’ambito del maxiblitz dello scorso 1 settembre a Cosenza e nell’hinterland. Tra le accuse, a vario titolo: associazione di tipo ‘ndranghetistico, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, usura, estorsioni, riciclaggio, organizzazione illecita di attività di giochi e di scommesse.

Nell’ambito di tale operazione la professionista è accusata, in concorso con altri indagati, di aver svolto il ruolo di “intermediaria” nell’ambito di un contestato episodio di usura ai danni di un soggetto in stato di difficoltà economica e finanziaria.

Articoli correlati