venerdì,Dicembre 9 2022

Da Cassano a Doha, il fotografo cosentino Pasquale Golia ai Mondiali in Qatar

Ha fatto il suo esordio a bordo campo, durante la sfida tra Marocco e Croazia, questa mattina allo stadio Al-Bayt situato ad Al Khor, nel nord est del Qatar, a 35 km dalla capitale del Qatar Doha.

Da Cassano a Doha, il fotografo cosentino Pasquale Golia ai Mondiali in Qatar

Ai mondiali di calcio la nazionale Azzurra è assente, ma sono tanti i calciatori che militano nelle squadre di club italiane impegnati nella competizione iridata. In Qatar c’è anche un pizzico di Calabria. Si tratta del fotografo sportivo Pasquale Golia. Il fotoreporter, originario di Cassano All’Ionio, ha fatto il suo esordio a bordo campo, durante la sfida tra Marocco e Croazia, questa mattina allo stadio Al-Bayt situato ad Al Khor, nel nord est del Qatar, a 35 km dalla capitale del Qatar Doha.

Tanta Italia in entrambe le formazioni con il Marocco che può contare sulla stella del Bari Cheddira, protagonista in Serie B e a segno contro il Cosenza lo scorso 10 settembre. Il suo gol è servito ai pugliesi per espugnare 1-0 lo stadio San Vito – Marulla. In quell’occasione a bordo campo a Cosenza c’era anche Golia, che stamattina è invece impegnato a fotografare nella competizione sportiva più importante del mondo.

«È stato emozionante entrare in campo oggi – ci ha detto Golia, raggiunto telefonicamente durante l’intervallo del match mondiale -. Un viaggio partito da lontano, dai campi di periferia della Calabria. Avevo questo sogno ma sinceramente non pensavo di riuscirsci e ne sono oggi davvero fiero». E poi un messaggio: «Se si ha il coraggio di sognare in grande si può riuscire in tutto. Basta crederci».

Il sogno di Pasquale Golia è appena iniziato e oggi, dopo Marocco-Croazia, sarà impegnato alle 17 all’Al Thumama Stadium di Doha per fotografare i protagonisti della sfida tra Spagna e Costa Rica. Nel calendario mondiale di Golia, nei prossimi giorni, ci saranno anche il Brasile di Neymar, la Francia campione del mondo in carica di Mbappè, l’Inghilterra di Kean ed il Portogallo di Cristiano Ronaldo.

Articoli correlati