venerdì,Dicembre 9 2022

A scuola senza cellulare. La proposta del ministro che vuole i bulli impiegati nei lavori socialmente utili

Il titolare del dicastero ha ribadito nel programma la sua ipotesi di togliere il reddito di cittadinanza ai giovani percettori che non hanno nemmeno l'obbligo scolastico dicendo che o colmano il gap o perdono il sussidio

A scuola senza cellulare. La proposta del ministro che vuole i bulli impiegati nei lavori socialmente utili

Via i cellulari dalle aule. Il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara in un’intervista rilasciata Monica Setta nel programma il Confronto ha spiegato la necessità di garantire a studenti e un docenti un tempo di studio in classe senza distrazioni. Valditara ha ribadito nel programma la sua ipotesi di togliere il reddito di cittadinanza ai giovani percettori che non hanno nemmeno l’obbligo scolastico dicendo che o colmano il gap o perdono il reddito. Il ministro è tornato anche sulla sua proposta di prevedere lavori socialmente utili per quegli studenti che si rendono protagonisti di gravi casi di bullismo o violenza e non rispettano le regole dicendo come sia importante tornare al merito proponendo a imprese e sindacati un metodo essenziale per superare pure il gap competitivo di cui soffre l’istruzione tecnico professionale italiana rispetto ad altri paesi internazionali. Ieri durante un Question Time alla Camera Valditara ha illustrato il progetto del governo per valorizzazione del “merito” nell’ambito della comunità scolastica. Secondo la tabella di marcia del ministero la prima tappa fondamentale sarà l’aumento degli stipendi per i docenti.

Articoli correlati