venerdì,Febbraio 3 2023

Minacce al sindaco di Scalea, Magorno esprime vicinanza a Perrotta

Il sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, ha manifestato pubblicamente la sua solidarietà al primo cittadino di Scalea, Salvatore Perrotta, autore ieri di un post in cui ha denunciato di aver subito minacce nove mesi fa

Minacce al sindaco di Scalea, Magorno esprime vicinanza a Perrotta

Ha fatto rumore il post pubblicato ieri dal sindaco di Scalea, Salvatore Perrotta, che ha condiviso sui social una vicenda personale che lo ha iniziato a riguardare oltre nove mesi fa, quando è stato raggiunto da un messaggio intimidatorio lasciato sul vetro della sua auto.

«Sono passati oltre nove mesi ed oggi posso dirlo – è il pubblico sfogo del sindaco – Sono passati nove mesi da quando una mattina ho rinvenuto sul vetro della mia auto un biglietto anonimo in cui, non troppo velatamente, venivo minacciato ed in cui venivo avvisato che “sanno dove abito”. Ho, ovviamente ed immediatamente, denunciato l’evento alle forze dell’ordine e ieri sono stato convocato dall’autorita’ competente da cui ho saputo che le indagini stanno continuando. Potrete togliermi, momentaneamente, la serenità ma non mi toglierete mai la determinazione ad andare avanti. Qualcuno dice che se si subiscono questi gesti vuol dire che si è sulla strada giusta – ha concluso Perrotta – ma di questo ne ero sicuro anche senza questo gesto vile. Vado avanti, andrò avanti, andremo avanti».

«Sia fatta luce sulle minacce rivolte al sindaco Perrotta», ha detto oggi il primo cittadino diamantese Ernesto Magorno, che dai pochi chilometri di costa che separano i due comuni del tirreno cosentino, ha voluto esprimere piena solidarietà al suo omologo scaleota.

«Esprimo, a nome dell’Amministrazione Comunale e di tuta la Città di Diamante – ha scritto l’ex senatore su Facebook – la mia solidarietà al Sindaco di Scalea, l’Avv Giacomo Perrotta, per le minacce di cui si è avuta notizia in queste ore. Condivido e sostengo  il suo fermo intendimento di proseguire il suo lavoro, senza essere in alcun modo influenzato da ogni tentativo intimidatorio. Non è ammissibile, infatti, che l’attività   amministrativa sia in alcun modo fermata da chi tenta illegittimamente di inquinare  la vita democratica.  Su questo, così come su altri episodi accaduti nel nostro territorio occorre proseguire uniti e con la necessaria fermezza. Auspichiamo pertanto  che sia fatta luce sulle minacce rivolte al Sindaco Perrotta».

Articoli correlati