lunedì,Febbraio 6 2023

Cosenza, approvato il Piano triennale di fabbisogno del personale del Comune

Il sindaco Caruso ha incontrato i rappresentanti sindacali dei dipendenti. Il documento prevede specifiche modalità di reperimento di nuova forza lavoro

Cosenza, approvato il Piano triennale di fabbisogno del personale del Comune

Il sindaco Franz Caruso ha incontrato ieri mattina a Palazzo dei Bruzi i rappresentanti sindacali dei dipendenti comunali, anche in vista dell’approvazione del Piano triennale del fabbisogno del personale dell’ente, deliberato nel corso della riunione di Giunta svoltasi nel pomeriggio della stessa giornata. Il confronto con i sindacati, a cui hanno preso parte il segretario generale del Comune Virginia Milano, il dirigente del settore Scaramuzzo, il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Mazzuca e l’assessore al personale Damiano Covelli, è risultato esaustivo rispetto alle tematiche discusse, con particolare riferimento alle procedure di verticalizzazione, su cui l’amministrazione comunale ha assunto impegni precisi.

«Plaudo al lavoro che stanno svolgendo i pochi dipendenti comunali rimasti in forza all’ente, dopo una serie di pensionamenti pari a oltre 300 unità dal 2018 ad oggi – ha affermato il primo cittadino di Cosenza –.  Il personale in organico, infatti, è veramente esiguo a fronte di un carico di impegni e di responsabilità enormi. Purtroppo, anche in questo caso non abbiamo avuto la possibilità di intervenire massicciamente per come occorrerebbe e avremmo voluto»

«Ciononostante – ha aggiunto – abbiamo messo in campo ogni atto e azione che la normativa vigente ci mette a disposizione, seguendo sempre e comunque i principi cardine di trasparenza e legalità che sono alla base del mio agire amministrativo, per approntare le soluzioni più adeguate e consone. A tal fine è stato approvato un Piano del fabbisogno che non si limita ad operare un’asettica ricognizione numerica, ma prevede specifiche modalità di reperimento di nuovo personale al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti ai cittadini. Le scelte effettuate, ovviamente, sono aderenti alle risorse finanziarie disponibili».

«Anche in questo caso, relativo al piano di fabbisogno di personale 2022/2024 dell’ente – ha concluso il sindaco – stiamo sciogliendo i nodi riscontrati, per rimettere in campo una macchina comunale il più possibile adeguata a dare risposte ai cosentini e degna di una città capoluogo di provincia».

Nell’incontro con i sindacati l’amministrazione comunale ha, quindi, tranquillizzato i dipendenti per il tramite dei propri rappresentanti sindacali sulle procedure di verticalizzazione che, per come previsto nel Piano successivamente approvato, saranno poste in essere nel 2023 e non già nell’anno corrente solo ed esclusivamente per esigenze temporali legate alle necessarie richieste da formulare alla Cosfel (Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali).

Articoli correlati