sabato,Gennaio 28 2023

Scontro rusticano a Caltanissetta, un arresto per omicidio

Preso l'uomo sospettato di aver inferto la coltellata fatale a Marcello Tortorici, misure cautelari a carico di altre persone accusate di rissa

Scontro rusticano a Caltanissetta, un arresto per omicidio

Un arresto per omicidio e quattro per rissa a seguito della morte di Marcello Tortorici, ucciso a coltellate con un fendente alla gola, a Caltanissetta, al culmine di una rissa, lo scorso 25 novembre. A poche ore dall’evento, i militari hanno tratto in arresto per omicidio Kevin Fiore, di 22 anni; e per rissa aggravata: Massimo Tortorici, di 45 anni; – Roberto Millaci, di 50 anni; Michele Fiore, di 30 anni; Salvatore Fiore, di 53 anni. Il gip ha convalidato gli arresti.

Il movente della lite tra i due nuclei familiari, confermato anche da alcune testimonianze, è da ricondurre a una questione sentimentale in cui erano coinvolti Kevin Fiore, la sua fidanzata e il figlio minorenne di Roberto Millaci. In tale contesto, la sera dell’accaduto, le due famiglie si sono incontrate e il risultato è stata una violenta rissa e l’omicidio di Marcello Tortorici. Tre degli arrestati sono stati condotti nel carcere di Caltanissetta, mentre Massimo Tortorici e Roberto Millaci sono rimasti in osservazione per le ferite riportate presso l’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta in stato di arresto.

Ieri, nel corso dell’udienza di convalida, il gip ha convalidato gli arresti e ha disposto la misura cautelare in carcere per tutti. Con i tre Fiore, dunque, anche Massimo Tortorici, dimesso in mattinata dopo l’interrogatorio di garanzia, è stato condotto nel carcere di Caltanissetta. Solo Roberto Millaci, ancora in osservazione presso l’ospedale Sant’Elia, resterà ricoverato fino alla sua dimissione in stato di arresto.

Articoli correlati