giovedì,Febbraio 2 2023

Premio nazionale Cultura d’impresa: i riconoscimenti per comunicazione e legalità all’editore Domenico Maduli e al giornalista Pietro Comito

La cerimonia organizzata dall'Unsic si terrà domenica 11 dicembre al Tau dell'Università della Calabria

Premio nazionale Cultura d’impresa: i riconoscimenti per comunicazione e legalità all’editore Domenico Maduli e al giornalista Pietro Comito

Domenica, al Tau (Teatro Auditorium Unical) dell’Università della Calabria, alle 18, si terrà la quindicesima edizione del Premio nazionale Cultura d’impresa, diventato nel tempo anche Festival delle imprese. È promosso dall’Unsic (Unione Nazionale Sindacale Imprenditori e Coltivatori di Cosenza).

È un appuntamento tradizionale di fine anno che l’Unsic organizza per celebrare le eccellenze del territorio nei campi più diversi. Nel corso degli anni hanno ricevuto il riconoscimento tanti calabresi e non che hanno portato un contributo significativo alla crescita delle comunità.

Anche in questa edizione, così come avvenuto in passato, il Premio non si identifica unicamente con la cerimonia di consegna, ma è anche un’occasione di riflessione sull’attualità e su quelle che sono le sfide future.

Questi i premiati dell’edizione 2022: Domenico Maduli editore e presidente Diemmecom (Premio Cultura Impresa – Comunicazione), Pietro Comito (Premio Cultura Impresa – Legalità), Domenico Tordo (Premio Cultura Impresa), Fabio Gallo (Premio Cultura Impresa alla Carriera), Nicodemo Gentile dell’associazione Penelope (Premio Cultura Impresa – Sezione Speciale Contrasto alla Violenza di Genere), Stefano Tanzillo (Premio Cultura impresa – Arte e Spettacolo), Gabriele Bafaro (Premio Cultura impresa giovani e innovazione), Carlo Calcagni (Premio Cultura Impresa – Sociale), Assessorato all’Agricoltura della Regione Calabria (Premio Cultura Impresa – Pubblica Amministrazione) e Paride Leporace (Premio Cultura Impresa – Sezione Speciale “Aurora Luzzi”).

Nel corso della serata di esibiranno l’attrice Barbara Bruni e l’attore Antonio Conti, con l’adattamento di un atto tratto dalla pièce teatrale “Lo stupro di Franca Rame” e “Chistu unn’e’ me figghiu”, in ricordo di Peppino e Felicia Impastato; quindi un balletto  con coreografia di Michele Ferraro ed esibizione della compagnia Continuity Fluid  Perfomers,  diretta da Angela Tiesi; e Balletto – Assolo “Courage To Change”, coreografia ed interprete la ballerina Rosanna Corso. Concluderanno la serata le allieve della Pad Ballet Accademy, diretta da Gabriela Piluso.

Il tenore Stefano Tanzillo, che è tra i premiati, eseguirà in apertura “Libiamo ne’ lieti calici” da “La traviata”. Presenta il giornalista Piero Cirino, direttore di Acrinews.it, direzione artistica di Carlo Franzisi, presidente di Unsic Cosenza.

Articoli correlati