venerdì,Giugno 21 2024

“Armonie di Natale”, al Rendano un nuovo concerto dell’Orchestra Sinfonica Brutia

Si tratta di uno spettacolo che si propone di creare una forma di interazione con la recitazione e che lascerà molto spazio all'improvvisazione

“Armonie di Natale”, al Rendano un nuovo concerto dell’Orchestra Sinfonica Brutia

Nuovo e importante concerto per l’Orchestra Sinfonica Brutia giovedì 22 dicembre, alle 20,30, al Teatro Rendano. L’istituzione concertistico-orchestrale della città proporrà, nell’ambito del calendario della produzione artistica della sua prima annualità, lo spettacolo “Armonie di Natale – Voci e strumenti in accordo”. Un’esibizione che predisporrà il pubblico all’arrivo del Natale e nella quale spiccano soprattutto gli archi della Osb, con la direzione del maestro Francesco Perri e con la partecipazione del tenore cosentino Federico Veltri. La regia e la narrazione sono di Adolfo Adamo.

Non è un concerto nel senso più tradizionale del termine, ma uno spettacolo che si propone di creare una forma di interazione con il teatro e la recitazione, al fine di trovare un nesso logico tra le sonorità tipiche di un concerto di Natale e alcuni significati nascosti dietro il tessuto musicale. «Il canovaccio messo in piedi dal regista Adolfo Adamo – tiene a sottolineare il maestro e direttore d’orchestra Francesco Perri – lascerà molto spazio anche all’improvvisazione, sì da concepire la serata come una sorta di work in progress nel quale non mancheranno anche le sorprese».

La serata si svilupperà su un’alternanza tra musica e momenti teatrali ed improvvisativi. Non c’è, però, separazione tra queste due dimensioni, perché la musica entra nello spettacolo, divenendone quasi la colonna sonora e regolandone anche le dissolvenze. Uno spettacolo che gioca essenzialmente sui rimandi e le melodie del Natale, ma con delle attualizzazioni che rivisitano le melodie stesse grazie ad alcuni indovinati arrangiamenti.

Il repertorio parte dal 1600 e arriva fino a Gershwin del quale sarà eseguita la celeberrima “Lullaby”. Si inizia con alcuni brani dell’Oratorio di Natale di Bach del quale si ascolterà anche la celebre cantata “Jesus Bleibet Meine Freude”. Dalla voce di Federico Veltri arriveranno altri canti sacri e natalizi come “Panis Angelicus” e “Ave Verum Corpus”, per poi proseguire con “Astro del ciel”, “O Holy Night” e “I Sogni son desideri” dal film “Cenerentola” di Walt Disney.

Completano il repertorio il Concerto della Notte di Natale di Francesco Manfredini, compositore toscano del 1600, “Fandango” di Luigi Boccherini e il Preludio dell’Holberg suite di Grieg. Questa produzione dell’Orchestra Sinfonica Brutia che precederà il Concerto di Capodanno in programma al Teatro Rendano il prossimo 1° gennaio alle 21 prevede anche una circuitazione regionale a  Roccella Jonica, Amantea e Rossano. 

Articoli correlati