lunedì,Marzo 4 2024

Lo chiamano per gli auguri, ma lui non risponde: era morto da un mese

Dramma della solitudine in Puglia con un pensionato settantenne trovato privo di vita nella sua abitazione, nessuno si era accorto della sua sparizione

Lo chiamano per gli auguri, ma lui non risponde: era morto da un mese

Era morto da almeno un mese, ma nessuno si è accorto della sua sparizione. I parenti che vivono in Germania hanno provato a contattarlo per fargli gli auguri di Natale, e solo allora è venuto fuori che il pensionato settantenne, tedesco di origine, ma residente da anni a Manduria, in provincia di Taranto, era ormai passato a miglior vita a causa di un malore improvviso.

L’ennesimo dramma della solitudine si è consumato stavolta in Puglia, nelle campagne di una cittadina che si affaccia sul mar Ionio. La terribile scoperta è avvenuta proprio nel giorno di Natale, domenica 25 dicembre 2022. A farla sono stati i carabinieri della locale stazione allertati da altri residenti della zona che a loro volta erano stati interpellati dai familiari lontani.

L’uomo non era sposato e non aveva figli,  viveva da solo in quella casa sulla via del Santuario dei Santi Medici e aveva pochissimi rapporti con gli altri così nessuno si è preoccupato della sua assenza. Solo quando i parenti hanno provato a contattarlo, è scattato l’allarme. Quando i carabinieri sono entrati in casa, hanno trovato il cadavere in avanzato stato di decomposizione disteso sul pavimento accanto al letto ancora intatto. La Procura ha disposto un esame necroscopico sul cadavere incaricando il medico legale che però non ha trovato segni di violenza sul corpo.

Articoli correlati