lunedì,Maggio 20 2024

Corigliano-Rossano, la Coldiretti fa visita all’Istituto superiore Majorana: consegnata la tessera di adesione

I funzionari locali dell'organizzazione sono stati ricevuti dal dirigente scolastico Madera e dal responsabile dell'azienda dell'Agrario Filippelli

Corigliano-Rossano, la Coldiretti fa visita all’Istituto superiore Majorana: consegnata la tessera di adesione

È stato un’anticipazione dell’open day che l’Istituto Istruzione Superiore (I.I.S) Ettore Majorana di Rossano-Corigliano terrà sabato 21 e domenica 22 l’incontro che Coldiretti Calabria con il presidente della zona di Rossano Antonino Fonsi e i funzionari dell’organizzazione Attilio Salerno e Marcella Longobucco hanno svolto nell’istituto con il dirigente scolastico Saverio Madera e il responsabile dell’azienda agricola dell’Istituto Tecnico Agrario Filippelli. Durante l’iniziativa è stata consegnata la tessera di adesione a Coldiretti.

«È la storia e l’impegno per una agricoltura sempre di più sostenibile e protagonista nelle comunità e territori che vuole formare professionalità di alto livello spendibili sul mercato del lavoro ed in linea con la vocazione del territorio quella dell’Istituto E. Majorana», si legge in una nota. «Una scuola – continua – articolata, oltre che nell’indirizzo agrario anche in quello industriale ed alberghiero che guarda avanti con un corpo docente preparato ma soprattutto attento e aperto alle innovazioni didattiche e sul campo».

«Il prestigioso istituto scolastico – si legge – è socio della Coldiretti Calabria che lo assiste in una proficua collaborazione proiettata a costruire il presente e il futuro anche per stimolare i ragazzi a diventare loro stessi imprenditori. Infatti cresce fra gli studenti che si rivolgono a questo istituto la domanda di livelli più elevati di professionalità, con particolare riguardo a figure di alta specializzazione, legate non soltanto alla produzione, ma alla luce delle innovazioni continue che stanno coinvolgendo il mondo dell’agro-alimentare».

«Vi è – ha sottolineato il dirigente scolastico Saverio Madera – un aggiornamento continuo dei percorsi scolastici proprio per adeguare le competenze dei giovani di tali istituti alle esigenze tecnologiche, culturali e ambientali sentite ormai a livello internazionale, dovute anche alla globalizzazione dei mercati. Rinnoviamo continuamente la didattica, l’organizzazione e la formazione affinché il sistema nel suo insieme diventi flessibile per rispondere efficacemente alle richieste di formazione di un mondo in continuo mutamento senza però rinunciare ai valori fondamentali e alla ricchezza della cultura tradizionale. Insomma una vera “scuola dell’innovazione”».

«Il presidente di zona della Coldiretti Fonsi – ha aggiunto Madera –, apprezzando il lavoro di sperimentazione e coltivazione in serra con colture di pregio, ha messo in evidenza il valore dell’alleanza tra imprese, scuola e lavoro che permette alle imprese agricole e della ristorazione di poter contare su un vivaio di ragazzi preparati e motivati e questo è un grande valore per la Calabria. Si è quindi stabilito un dialogo nuovo e proficuo dove l’istituto può fornire laboratori idonei, mentre le imprese possono aprire le porte alle istituzioni scolastiche in un’alleanza positiva per la qualità del lavoro tecnico, sempre più specializzato di cui ha bisogno il settore agricolo, agroalimentare e della ristorazione».

Articoli correlati