sabato,Gennaio 28 2023

Aiello, sulle graduatorie dei caregiver Bossio risponde a Lepore: «Non strumentalizzi la questione»

Botta e risposta tra il primo cittadino e la capogruppo di minoranza, che sbotta: «Conosciamo l'iter, eviti di perdere tempo con comportamenti che non fanno bene ai cittadini»

Aiello, sulle graduatorie dei caregiver Bossio risponde a Lepore: «Non strumentalizzi la questione»

«Se vogliamo parlare nel concreto, il gruppo consiliare mai e sottolineo mai ha pensato o scritto che il ritardo fosse colpa del sindaco e/o dell’amministrazione da lui guidata, e/o degli uffici comunali. Come potrà confermare il responsabile dell’ufficio finanziario, più volte nei mesi scorsi abbiamo chiesto di persona lo stato delle graduatorie del caregiver e ci è stato sempre risposto che il Comune aveva trasmesso gli incartamenti all’ambito territoriale competente e da allora non avevano avuto aggiornamenti. Questo per dire che conosciamo l’iter». Replica così la capogruppo di minoranza del Consiglio comunale Fenice Bossio alle dichiarazioni del sindaco di Aiello Calabro Luca Lepore.

Leggi anche ⬇️

Oggetto della polemica le graduatorie dei caregiver, al centro di un’interrogazione della consigliera, che spiega: «L’interrogazione indirizzata al sindaco è stata fatta perché ci sembrava “istituzionalmente scorretto” scavalcare il primo cittadino e chiedere direttamente al dottor Vena che, tra l’altro, il sindaco vede ogni settimana perché è il nostro segretario comunale».

«Perdere tempo a strumentalizzare la questione fino a questi livelli – rincara la dose Bossio – non porta certo al bene dei cittadini che hanno presentato la domanda a maggio. Ma siamo soddisfatti che anche grazie alle nostre sollecitazioni, oggi, il responsabile ha fatto la nota citata dal sindaco».

«Noi, dal canto nostro – conclude l’esponente della minoranza –, continueremo ad attenzionare la vicenda, questa volta però non disturbando più il primo cittadino per evitare strumentalizzazioni inutili».

Articoli correlati