venerdì,Settembre 22 2023

Orrico coordinatrice regionale del M5S? La deputata: «Sono a disposizione»

La parlamentare cosentina dovrebbe succedere a Massimo Misiti alla guida del partito in Calabria: «Deciderà Conte dopo le elezioni in Lazio e Lombardia»

Orrico coordinatrice regionale del M5S? La deputata: «Sono a disposizione»

«Solo Conte conosce il suo disegno, ma qualora dovesse essermi conferito questo incarico, lo accetterò con grande senso di responsabilità. Proverei a fare quello che per me deve fare il Movimento Cinque Stelle in Calabria, vale a dire rappresentare un’opposizione consolidata, propositiva e costruire il futuro di questa regione». Parole di Anna Laura Orrico, deputata cosentina da tutti indicata come futura coordinatrice del partito.

Il Movimento Cinque Stelle e il post-Misiti

Trovano conferme, pertanto, le indiscrezioni fornite dal nostro network sul futuro del Movimento Cinque Stelle in Calabria. Dopo il passo indietro di Massimo Misiti, i pentastellati sono rimasti senza una guida e attendono che da Roma il presidente Giuseppe Conte indichi il successore. Se a livello nazionale l’erosione di voti ai danni del Partito Democratico continua senza soluzione di continuità, dal Pollino allo Stretto i militanti attendono di conoscere con chi interfacciarsi per portare avanti istanze e battaglie sociali. Nel frattempo le coalizioni elettorali, risultate vincenti a Cosenza e Catanzaro, reggono agli scossoni provenienti da Roma. 

Anna Laura Orrico: «Decisione dopo le elezioni in Lombardia e Lazio»

I giorni nel frattempo passano e gli interventi sono affidati al consigliere regionale Davide Tavernise o, come spesso sta accadendo, direttamente al battaglione degli eletti in Parlamento. «I tempi dovrebbero essere abbastanza veloci – continua Anna Laura Orrico – anche perché a breve partiranno i gruppi territoriali e con essi saranno indicati i referenti provinciali. Credo che si voglia attendere l’esito delle elezioni in Lombardia e nel Lazio, molto impegnative per tutto il Movimento. In primis per il nostro leader». 

Articoli correlati