sabato,Gennaio 28 2023

Rende, la “sagoma” di Manna in sala per protestare contro i giudici

Colpito dal divieto di dimora, il sindaco ha partecipato così alla presentazione del libro di Kostner e Castagna al Museo del presente

Rende, la “sagoma” di Manna in sala per protestare contro i giudici

Una sagoma al tavolo dei relatori e l’originale in videocollegamento. E’ così che Marcello Manna ha aggirato il divieto di dimora nel comune di Rende, partecipando ugualmente alla presentazione del libro “Leader al contrario. Libertà, giustizia sociale e tutela dei lavoratori”, scritto Roberto Castagna e Francesco Kostner. La sua presenza all’evento, in programma al Museo del presente, era stata stoppata da un provvedimento da parte del Tribunale di Cosenza che aveva rigettato la richiesta del penalista, anche sindaco della città nella quale non può attualmente recarsi a seguito della misura cautelare emessa nei suoi confronti per una presunta turbativa d’asta.

Citando Antoine Garapon sulle libertà fondamentali e lo stesso volume di Castagna e Kostner in cui si parla di magistratura condizionante il libero esercizio della democrazia, Manna ha parlato di «una scelta incomprensibile visto che il convegno a cui si chiedeva di partecipare come relatore riguardava l’attività professionale e non già quella amministrativa. L’applicazione della misura in atto è esclusivamente relativa alla funzione di sindaco e la scelta della misura è stata effettuata tenendo conto della Legge Severino. Da quando – ha poi concluso le attività culturali sono considerate pericolose e non essenziali a tal punto da far decidere per il diniego?».

L’avvocato, ha poi ribadito  che nei prossimi giorni indirà una conferenza stampa «per mostrare gli atti che dimostrano l’accanimento giudiziario con finalità politiche che l’inchiesta sottende».

Articoli correlati