domenica,Marzo 26 2023

Cosenza, nuovi strumenti di videosorveglianza per il controllo del territorio

Il Comune ha partecipato a due bandi ministeriali dei quali si attendono gli esiti: in ballo un finanziamento da 600mila euro totali. Stamattina la riunione della commissione consiliare Sicurezza

Cosenza, nuovi strumenti di videosorveglianza per il controllo del territorio

«La sicurezza pubblica è centrale nell’azione amministrativa portata avanti dal sindaco Franz Caruso, che ha inteso intensificare l’attività di controllo del territorio programmando di dotare il Comune di nuovi e fondamentali strumenti di videosorveglianza da affiancare all’opera meritoria portata avanti dalla Polizia Municipale in stretta sinergia con le altre forze dell’ordine». È quanto si legge in una nota di Palazzo dei Bruzi.

«Controlli sulla sicurezza stradale, sulle attività commerciali, senza dimenticare l’attenzione ai temi ambientali e al contrasto di azioni di illegalità in generale vengono posti in essere dalla Polizia Locale – prosegue la nota –, seppur con le ridotte risorse umane al momento presenti al comando dei vigili urbani, al fine di dare risposte concrete al bisogno di sicurezza della popolazione. Questi argomenti sono stati al centro della commissione consiliare Sicurezza di Palazzo dei Bruzi presieduta da Alessandra Bresciani che, nel corso dell’ultima riunione, ha audito la comandante della Polizia Municipale Alessia Loise per fare il punto della situazione».

«Ritengo assai importante – ha affermato la presidente Alessandra Bresciani – la volontà di intensificare il controllo del territorio attraverso un nuovo sistema di videosorveglianza per il quale il Comune ha partecipato a due bandi ministeriali dei quali si attendono ora gli esiti».

«Un primo bando – ha spiegato – riguarda un finanziamento di 250mila euro a totale carico del Ministero e per il quale le aree che saranno videosorvegliate sono state scelte sulla base del Patto per la sicurezza approvato dai competenti organi e riguardano, tra le altre, il Mab, Piazza Scura ed il Parco delle Radio Libere. Un luogo, quest’ultimo, su cui proprio di recente, a seguito di alcuni atti osceni e di vandalismo che vi si erano registrati, era intervenuto direttamente il sindaco Franz Caruso sostenendo la necessità di incrementarne il controllo».

«Il secondo bando a cui si è partecipato – ha proseguito – riguarda un finanziamento pari a 350mila euro, di cui 100mila euro saranno a carico dell’ente comunale, per la videosorveglianza lungo tutto il Parco del Benessere. La comandante Loise, inoltre, ci ha informato del lavoro portato avanti per la videosorveglianza relativa al decoro urbano per il quale si è dovuta ricostruire la situazione in essere di un sistema apparso in condizioni di criticità e per il quale sono stati reperiti i fondi per la messa in funzione. Contemporaneamente è stato redatto il regolamento della videosorveglianza aggiornato alle nuove normative e che a breve sarà portato all’attenzione del Consiglio Comunale. Parimenti si è deciso di installare tutor per la sicurezza stradale, di cui si attende il decreto prefettizio di autorizzazione, sulla Ss107 all’altezza del cimitero».

«Insomma – ha concluso la presidente Bresciani – anche in questo settore si stanno attuando importanti passi in avanti che daranno il senso del cambiamento della città, che deve crescere e progredire mantenendo alti gli standard di sicurezza pubblica».

Articoli correlati