venerdì,Marzo 1 2024

Pnrr e Calabria, incontro all’Unical sulle potenzialità della regione

Il momento di dialogo è stato organizzato dall'associazione studentesca "Unica". Ha partecipato uno dei più giovani assistenti parlamentari calabresi accreditati al Parlamento Europeo, Andrea Maellare

Pnrr e Calabria, incontro all’Unical sulle potenzialità della regione

Grande successo per la prima edizione del format “Calabria domani” organizzato all’Università della Calabria dalla neo associazione di promozione sociale “Nuova Era” evento promosso dall’associazione studentesca “Unica”, che ha visto la partecipazione di uno dei più giovani assistenti parlamentari calabresi accreditati al Parlamento Europeo, Andrea Maellare: «Essere presenti e dare il proprio contributo per migliorare la nostra terra dovrebbe essere la regola per ogni calabrese che ama la Calabria» ha detto a margine dell’evento.

Eurocalabria mira a fornire in maniera del tutto gratuita informazioni sulla progettistica in ambito europeo e informazioni sulle principali attività legislative delle istituzioni europee. «L’incontro di sabato pieno di una onesta e genuina passione – ha aggiunto Maellare – mi spinge ad aumentare il contributo per la nostra terra».

Ad esprimere soddisfazione il giovane presidente di “Nuova Era”, Cristofaro Russo. «È stata una bellissima giornata di formazione che ha visto la partecipazione attiva di numerosi studenti dell’Università della Calabria, che come me credono fortemente nelle potenzialità della nostra Regione. La Calabria – ha spiegato – ha giovani competenti e vedo nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) il quid pluris che porta alla conoscenza delle istituzioni europee e favorisce il rilancio del turismo e della cultura. Costruiamo insieme con l’Europa una Calabria innovativa e sostenibile».

Moderatrice dell’evento Ilaria Pingitore, rappresentante degli studenti in seno alla commissione paritetica DISPES nonchè laureanda in Pubbliche amministrazioni. «Immensa gratitudine per la straordinaria partecipazione della compagine studentesca – ha chiosato -. L’incontro dimostra quanto sia importante la formazione, la voglia di fare, di essere ambiziosi e di non demordere davanti alle difficoltà, a differenza di quanto la nostra terra ci insegna».

Articoli correlati