giovedì,Febbraio 29 2024

Dipignano, protestano i dipendenti incaricati della raccolta dei rifiuti

I lavoratori della ditta Presila cosentina lamentano il pagamento a singhiozzo degli stipendi, sit-in davanti al Municipio

Dipignano, protestano i dipendenti incaricati della raccolta dei rifiuti

Nuova manifestazione di protesta davanti al Municipio di Dipignano dei dipendenti della ditta Presila Cosentina, impiegati nel locale territorio comunale nella raccolta dei rifiuti. Gli operai da tempo denunciano i pagamenti a singhiozzo delle spettanze, ed hanno minacciato di arrivare allo sciopero se dovesse perdurare questa situazione di incertezza e disagio.

«I lavoratori sono stanchi – ha detto Pierfrancesco Lincol, segretario regionale della Fiadel Igiene Ambientale, che ha partecipato al presidio – Ogni giorno svolgono le proprie mansioni con puntualità e rigore e si aspettano la stessa puntualità nell’erogazione degli stipendi. L’azienda si giustifica lamentando a propria volta i ritardi nell’incasso delle fatture. E però – ha concluso Lincoln – non possono essere sempre i lavoratori a rimetterci».

Articoli correlati