sabato,Maggio 25 2024

Cosenza, un anno di giunta Caruso, il sindaco: «Siamo una squadra unita»

Il primo cittadino punta il dito sulla mancanza di organico che rallenta l'azione amministrativa: «È evidente che con soli 240 dipendenti in organico, di cui 95 in servizio alla Polizia Municipale ed al netto dei futuri pensionamenti, la situazione rimane gravissima»

Cosenza, un anno di giunta Caruso, il sindaco: «Siamo una squadra unita»

Una maggioranza sempre più coesa e motivata si è riunita ieri sera a Palazzo dei Bruzi per fare il punto della situazione e rilanciare l’azione amministrativa dopo un primo anno di governo della città contraddistinto dal superamento di non poche difficoltà, da quelle economiche a quelle relative alla carenza di personale negli uffici comunali alla vicenda Amaco, per fare solo pochi esempi. Un anno intenso, vissuto con straordinario impegno da parte di tutti i consiglieri ed assessori di cui il sindaco Franz Caruso ha espresso grande apprezzamento.

«L’80 % della nostra squadra di governo – ha affermato Franz Caruso – è giovanissima ed alla prima esperienza amministrativa ed è ammirevole che tutti siano riusciti ad appropriarsi del proprio ruolo con responsabilità ed abnegazione. È grazie anche a questa maggioranza se siamo riusciti a rilanciare l’azione amministrativa di un Ente che abbiamo trovato ripiegato su se stesso, risolvendo e venendo a capo di situazioni gravissime che potevano bloccare la nostra azione propulsiva. Al contrario abbiamo segnato il passo del cambiamento con atti e fatti concreti che oggi ci fanno guardare al presente ed al futuro con maggiore serenità, immettendo finalmente Cosenza sulla strada della rinascita. Certo non mancano ancora insidie e ostacoli da superare. Il Piano di Riequilibrio approvato con coraggio da tutti noi, infatti,  può avere il risvolto positivo prospettato solo se attuato anche in forza di una macchina amministrativa rigenerata da nuove risorse umane. È evidente che con soli 240 dipendenti in organico, di cui 95 in servizio alla Polizia Municipale ed al netto dei futuri pensionamenti, la situazione rimane gravissima. Abbiamo, pertanto, necessità di essere supportati in questa criticità  dal Governo nazionale  che deve consentire all’Ente  di poter accrescere il proprio personale tecnico/amministrativo».

Il dibattito ha fatto emergere la soddisfazione generale rispetto alle tante  iniziative poste in essere che stanno cambiando volto alla città. Il recupero dei finanziamenti ed il completamento delle procedure burocratico/amministrative dei progetti Cis e Agenda Urbana, per i quali sono stati aperti  già i primi cantieri  a Cosenza Vecchia, il completamento del Parco Benessere che a breve sarà inaugurato, i diversi finanziamenti del PNRR, tra cui i 15 milioni di euro per la  riqualificazione e rigenerazione degli edifici di edilizia residenziale pubblica e di spazi pubblici nei quartieri di via Popilia, via Saverio Albo e via degli Stadi a Cosenza, la realizzazione del progetto di forestazione urbana con la messa a dimora di oltre 400 specie arboree, l’attivazione di serie politiche di transizione digitale che sta svecchiando l’Ente, rappresentano solo alcuni punti salienti dell’azione portata avanti con forza e determinazione.

«Cosenza   -è stato, tra l’altro, affermato nel corso del confronto – ha saputo anche riacquistare forza e centralità nel dibattito politico regionale e nazionale, rappresentando un punto di riferimento serio, credibile e autorevole  per tanti amministratori locali dell’intero territorio provinciale. Ciò è stato possibile perché questa compagine amministrativa si è mostrata aperta al dialogo ed al confronto, rigettando ogni spinta campanilistica, affrontando le diverse problematiche di un territorio vasto e variegato in maniera collegiale e con responsabilità così come una città capoluogo ha il dovere di fare».

«Si vince e si perde sempre in squadra – ha concluso il sindaco Franz Caruso – E noi siamo una squadra coesa che ha l’ambizione di raggiungere grandi traguardi attraverso un’azione coraggiosa che parte dal Consiglio Comunale dove si svolge un lavoro  importante e significativo di supporto all’Esecutivo, contraddistinto anche da una presenza nel dibattitto, sempre di valore e assai qualificata da parte di tutti i consiglieri. Andiamo avanti così, lavorando in prospettiva per portare fuori la città dalle secche in cui l’abbiamo trovata».

Articoli correlati