venerdì,Marzo 1 2024

Cosenza, allungare la striscia positiva al Marulla. Trend in crescita nel 2023

Il match di domenica è decisivo per la salvezza. I Lupi hanno fatto bene nel 2023 tra le mura amiche conquistando due vittorie e tre pareggi

Cosenza, allungare la striscia positiva al Marulla. Trend in crescita nel 2023

Una buona fetta di salvezza passa da Cosenza-Spal in programma domenica pomeriggio allo stadio Marulla. Sorvolando sulla prestazione assolutamente insufficiente del Ferraris contro la corazzata Genoa, i Lupi sono chiamati a dare ancora più continuità al rendimento casalingo. E’ chiaro che il treno della Serie B passi tra le mura amiche e non lontano dalla Calabria dove di sovente sono arrivate sonore sconfitte.

Cosenza, nel 2023 fortino Marulla

Il 2023 è iniziato nel migliore dei modi al Marulla per il Cosenza di William Viali. Innanzitutto non ha mai perso e questa è già una notizia al netto dell’ultimo posto in classifica e dell’andamento avuto nel 2022. Da gennaio sono arrivati tre pareggi e due vittorie per un totale di nove punti. Si tratta dell’ossigeno a cui è attaccata la squadra per rimanere in vita. I successi sono arrivati contro il Parma e contro la Reggina, derby questo vinto in maniera clamorosa. E’ la rimonta sugli amaranto che, dopo due settimane, ancora alimenta le speranze del popolo dei Lupi. I pareggi, invece, sono giunti contro Benevento, Ternana e Sudtirol. Ma contro la formazione di Bisoli mancano due punti all’appello.

Spal, tre ko su tre nelle ultime trasferte

Cosenza-Spal sarà decisiva anche per la compagine di Massimo Oddo, a cui mancherà Radja Nainggolan. Gli emiliani, che hanno vinto il match di andata con un largo scarto, provengono da tre sconfitte di fila lontano dal Mazza. Hanno anche incassato sette gol segnandone appena due. Gli ultimi ko sono maturati a Genova (3-0), Venezia (2-1) e Cagliari (2-1). Perdendo al Marulla, verrebbero scavalcati dai silani e sotto i loro piedi si spalancherebbe il baratro della Serie C.