domenica,Maggio 19 2024

Turismo: gemellaggio tra Veneto e Calabria, la nuova sfida di Matteo Cassiano

È un’iniziativa che non ha precedenti e che è nata a seguito di un sondaggio somministrato ai turisti che hanno soggiornato in queste località

Turismo: gemellaggio tra Veneto e Calabria, la nuova sfida di Matteo Cassiano

«Gemellare turisticamente Veneto e Calabria. È la nuova sfida di marketing territoriale lanciata da Isola di Dino club che ha l’obiettivo di promuovere le eccellenze che caratterizzano le due rispettive regioni. Come? Pernottando gratuitamente nelle città di Praia a Mare e Marina di Tortora in Calabria e nelle città di Alleghe e Cortina D’Ampezzo in Veneto». Lo scrive in un comunicato stampa la società facente capo all’imprenditore praiese e amministratore delegato Matteo Cassiano, che ormai da anni si occupa con successo di turismo in varie località d’Italia. 

È un’iniziativa che non ha precedenti e che è nata a seguito di un sondaggio somministrato ai turisti che hanno soggiornato in queste località. «La domanda – spiega l’amministratore delegato – è stata posta al check out ed era: “Conosci o sei mai stato in una di queste località?”. È emerso che oltre il 90% dei turisti non conosceva o non aveva mai visitato il Veneto (per coloro che hanno soggiornato a Praia a Mare o Tortora) e la Calabria (per coloro che hanno soggiornato in Veneto). Da qui la sfida posta a destagionalizzare: portare nuovi flussi turistici alla scoperta delle due regioni in periodi dell’anno che non sono considerati di alta stagione, ma sono comunque bellissimi da vivere e scoprire. Da sottolineare che l’iniziativa è supportata non solo dalle nostre strutture, ma è piaciuta anche a molti altri operatori turistici veneti e calabresi».

Alla scoperta di Calabria e Veneto

A tutti questi turisti è stato messo a disposizione un voucher, valido per tutto il 2023, fino a un totale di circa 10.000, con soggiorni gratuiti di 2 notti in trattamento di pernottamento e prima colazione, oltre a dettagliato orientamento turistico che sarà svolto in loco dagli operatori delle rispettive regioni. «L’orientamento – continua Cassiano – prevede indicazioni, suggerimenti e consigli a livello naturalistico, esperienziale, enogastronomico, solo per dirne qualcuno, che caratterizzano le località di Praia a Mare e Tortora in Calabria e di Alleghe e Cortina d’Ampezzo in Veneto nei periodi di bassa stagione soggiornando, in entrambi i casi, nelle strutture che hanno aderito all’iniziativa».

I primi soggiorni già a marzo

Le strutture aderenti al gemellaggio turistico, in maniera totalmente gratuita, inoltre, ospitano anche corner e totem informativi che pubblicizzano le rispettive eccellenze, che sia pur territorialmente contrapposte e distanti, suscitano notevole curiosità da parte dei turisti. «Siamo già partiti, è proprio il caso di dirlo – aggiunge l’ideatore dell’iniziativa – Infatti, già nel mese di marzo sono previsti i primi soggiorni: per quanto riguarda i turisti veneti le prime presenze in Calabria si registreranno a partire dal 24 marzo. Viceversa i turisti calabresi arriveranno in Veneto a partire da martedì 21 marzo».

Dal momento che – conclude Cassiano – il settore turistico risente ancora di una pluralità di soggetti che molto spesso operano senza finalizzare la propria azione al raggiungimento di un obiettivo generale comune, stiamo cercando di contrastare l’individualismo pensando in maniera globale. Cerchiamo, quindi, di promuovere una filosofia inclusiva, che punta ad operare secondo un quadro di riferimento comune entro il quale indirizzare le singole scelte oltre confine del territorio in cui si opera. In questo modo auspichiamo che la parola “destagionalizzare” non rimanga ancora solo spunto di chiacchiere aleatorie, ma fine e traguardo reale e tangibile che possa portare giovamento a tutto il territorio».

Articoli correlati