sabato,Giugno 22 2024

Cariati, assistenza in arrivo per cento persone non autosufficienti

Entro venerdì 31 marzo possono manifestare interesse sia le famiglie che le imprese che vogliono candidarsi a gestire il servizio

Cariati, assistenza in arrivo per cento persone non autosufficienti

Un supporto alle famiglie con persone non autosufficienti ultrasessantacinquenni che necessitano di assistenza e che vivono in condizioni di vulnerabilità socio-sanitaria ed emarginazione sociale, perché soli o inseriti in contesti domestici nei quali la capacità di supportare il proprio congiunto è insufficiente o inadeguata. C’è la possibilità per 100 cittadini residenti nei comuni dell’Ambito territoriale di Cariati di ricevere Assistenza domiciliare socio-assistenziale (Sad) e Assistenza domiciliare integrata (Adi).

Entro venerdì 31 marzo possono manifestare interesse sia le famiglie che hanno bisogno di ricevere assistenza sia le imprese che vogliono candidarsi a gestire il servizio.

È quanto fa sapere Filomena Greco, sindaco del comune capofila dell’Ats (Cariati, Bocchigliero, Campana, Mandatoriccio, Pietrapaola, Scala Coeli e Terravecchia) sottolineando come questo ulteriore finanziamento, nell’ambito del Fondo PAC Anziani II Riparto destinato ai servizi Sad e Adi, possa rappresentare un’opportunità importante per garantire una migliore qualità della vita sul territorio.  

La somma stanziata è di 190 mila euro per tre mesi, fino al 30 giugno. Possono manifestare interesse a partecipare alla procedura di selezione per l’affidamento del servizio, imprese singole, associazioni temporanee o raggruppamenti di imprese, Azione e coesione (Pac) – azione di rafforzamento territoriale per i servizi di cura agli anziani.