mercoledì,Maggio 22 2024

Cosenza, poste le basi per l’impresa-salvezza. Ma l’opera è tutta completare | VIDEO

Il periodo di forma è evidente e pensare che lo sliding door è stato il minuto numero 90’ del derby. William Viali ha nuove gerarchie

Featured Video Play Icon

Entusiasmo ritrovato e convinzione che il peggio ormai sia alle spalle. I nove punti in quattro partite conquistati dal Cosenza contro Reggina, Spal e Frosinone pongono la compagine rossoblù dietro soltanto a Genoa e Sudtirol nella speciale graduatoria che tiene conto solo dell’ultimo poker di incontri. Il periodo di forma è evidente e pensare che lo sliding door è stato il minuto numero 90’ del derby.

Un istante prima i Lupi erano nel baratro, un secondo dopo hanno svoltato la loro stagione. La salvezza diretta dista appena un punto, anche se il Perugia deve recuperare il match con la Reggina rinviato a causa del terremoto. 

Fatto sta che William Viali ha trovato la quadratura del cerchio, sfruttando anche l’affidabilità del portiere Micai. Con lui tra i pali è l’intera fase di non possesso a godere della sicuerezza che conferisce. A centrocampo Voca si è imposto su Calò, oggi indietro nelle gerarchie. Florenzi non è mai stato in discussione, Brescianini si è tatuato addosso la maglia da titolare a suon di gol.

Davanti è esploso Nasti, a suo supporto tutti stanno dando un contributo importante: Marras, D’Urso e Delic portano assist e qualità. Insomma, non è reato pensare al derby con il Catanzaro che potrebbe configurarsi l’anno prossimo. Ma c’è ancora da completare l’opera e non sarà così facile come sembra.

Articoli correlati