venerdì,Marzo 1 2024

Asp Cosenza, nuova protesta degli Oss: chiedono che venga utilizzata la loro graduatoria

Nuovo incontro fissato per il 3 aprile, ma i manifestanti temono che i loro nominativi vengano superati in favore di altre liste regionali

Asp Cosenza, nuova protesta degli Oss: chiedono che venga utilizzata la loro graduatoria

Nuova protesta da parte di una ventina di Oss davanti l’ingresso dell’Asp di Cosenza. Come una settimana fa, chiedono che la loro voce venga ascoltata. Invocano da tempo lo scorrimento delle graduatorie, ferme ormai da anni, evidenziando come la situazione da parte loro non sia più sostenibile. Non sono riusciti ad incontrare il commissario Antonio Graziano, ma hanno parlato con il dirigente Remigio Magnelli. Un nuovo faccia a faccia, tuttavia, è stato fissato per il 3 aprile.

I manifestanti, supportati anche oggi dai sindacalisti dell’Usb, lamentano che l’Asp di Cosenza non sia in grado di far proseguire la graduatoria a tempo determinato in corso di validità per quanto riguarda gli operatori socio sanitari. Il rischio – così denunciano – è quello di lasciare a casa decine di lavoratori e lavoratrici. «La forte carenza degli operatori socio sanitari è uno dei tasti più dolenti per quanto riguarda la carenza di personale nella provincia di Cosenza, tanto nell’azienda ospedaliera che in quella sanitaria» hanno spiegato.

Gli Oss che sono tornati a protestare dinanzi i locali dell’Asp di Cosenza hanno spiegato anche che il timore più grande sia che le loro graduatorie vengano superate su input della Regione da altre a tempo indeterminate. «Non si può ignorare che ce n’è una già in essere – dicono -. E’ qualcosa di assurdo, intollerabile. Come si fa ad ignorare persone che attendono un posto di lavoro ormai da anni? Speriamo che nel prossimo incontro si giunga a qualcosa».

Articoli correlati