martedì,Luglio 23 2024

Cosa rischia la Reggina, arriva il deferimento per le scadenze saltate a febbraio

Ieri l'incontro fra Procura Federale e l'avvocato del club, Paolo Rodella ha visto, comunque, toni distesi fra Figc e società amaranto

Cosa rischia la Reggina, arriva il deferimento per le scadenze saltate a febbraio

La Reggina ha ricevuto oggi la notifica del deferimento dalla Procura Federale per le scadenze federali saltate, previste per il 16 febbraio scorso. È questa la notizia dell’ultima ora che arriva da Roma e che pone l’ufficialità su una realtà che, già da qualche giorno, appariva imminente.

La società amaranto, adesso, dovrà difendersi e far valere la propria ragione, ovvero l’impossibilità al saldo delle spettanze federali a causa del concordato ancora non omologato dal Tribunale di Reggio Calabria, che impone al club solo spese “ordinarie” di gestione.

Ieri l’incontro in FIGC

Ieri, comunque, vi avevamo raccontato dell’incontro  fra il legale scelto dagli amaranto per rappresentarsi, Paolo Rodella, e la Procura Federale. Un incontro che è stato, per certi versi, distensivo, al netto del provvedimento arrivato oggi, che ribadiamo fosse da tempo nell’aria. Il club non vuole andare allo scontro con la Figc che, dal canto suo, spinge per avere la visione più chiara possibile delle cose. Nel frattempo, comunque, la Reggina prepara la sua, convinta, difesa: in prima istanza potrebbero arrivare 4 punti di penalizzazione, ma la società è convinta della bontà del suo operato e farà di tutto per convincere i tribunali sportivi.

Articoli correlati