martedì,Marzo 5 2024

Rende, ultimo atto per “Pensa tu” il festival della scienza che ha conquistato grandi e piccoli

Partecipatissime sia le conferenze con ospiti del calibro di Luca Perri, Ruggero Rollini e Federico Fanti, ma anche tutte le esposizioni e i laboratori interattivi pensati per tutta la famiglia

Rende, ultimo atto per “Pensa tu” il festival della scienza che ha conquistato grandi e piccoli

Con l’intervento di decine di relatori e di numerosissimi espositori al Parco acquatico di Re se, che hanno condotto il pubblico in un bellissimo viaggio tra scienza, tecnologia e ambiente, martedì 28 marzo si è conclusa la seconda edizione del festival Pensa Tu. Un’edizione su cui organizzatori, ospiti ed espositori hanno scommesso tutto e nata dalla volontà di avvicinare il pubblico al mondo della divulgazione, oltre che verso la scoperta di originali mostre ed attività raccolte nella grande area espositiva dell’evento.

Pensa Tu si è confermato come un imperdibile appuntamento annuale, ricevendo l’approvazione di famiglie, adolescenti e ragazzi che durante le giornate del festival hanno affollato il Parco Acquatico Santa Chiara di Rende, location di questa seconda edizione. Migliaia i visitatori accorsi non solo da tutta la Calabria ma anche dalle regioni vicine.

Partecipatissime sia le conferenze con ospiti del calibro di Luca Perri, Ruggero Rollini e Federico Fanti, ma anche tutte le esposizioni e i laboratori interattivi pensati per tutta la famiglia.
Il percorso espositivo ha immerso ogni visitatori in numerose “isole tematiche” dedicate ad altrettanti argomenti come la paleontologia, l’osservazione degli astri, la fotografia naturalistica e persino la scienza dietro gli alimenti e i prodotti alimentari della tradizione calabrese.

Il pubblico, molto presente in tutte le giornate di festival, è intervenuto nelle discussioni con domande e riflessioni interessanti, palesando un grande desiderio di conoscere e scoprire la scienza.

Il successo di Pensa Tu conferma che la scienza e la divulgazione sono oggi alla portata di tutti e che c’è da parte del pubblico un grande bisogno di momenti e contesti dove queste devono essere espresse e condivise.

L’appuntamento è per il 2024 con la terza edizione di Pensa Tu che punta ad essere ancora più grande e ricca di appuntamenti interessanti.

Articoli correlati