venerdì,Giugno 14 2024

Cosenza, 8 persone denunciate e 5 arresti da parte della Polizia. Il report settimanale

Gli agenti della Questura hanno identificato in tutto, nel corso delle loro attività settimanali, 2119 persone. Cinque soggetti segnalati per aver fatto uso di droghe

Cosenza, 8 persone denunciate e 5 arresti da parte della Polizia. Il report settimanale

Nella settimana trascorsa, la Questura di Cosenza ha predisposto in tutto il territorio della Provincia operazioni di contrasto alle attività criminali, impiegando 240 equipaggi nonché unità cinofile della Polizia di Stato, 24 ore su 24. L’attività di prevenzione dei reati e controllo del territorio ha comportato i seguenti risultati. I posti di controllo effettuati sono stati 169, nel corso dei quali sono state identificate

  • Sono state identificate 2119 persone  
  • Controllati 1271 veicoli
  • Contestate 300 infrazioni al Codice della Strada
  • 8 autovetture sottoposte a sequestro amministrativo 
  • 9 documenti di circolazione ritirati. 
  • Effettuati controlli amministrativi presso gli esercizi commerciali

L’attività di prevenzione e di controllo del territorio da parte della Squadra Mobile, della Squadra Volante e dei Commissariati Distaccati di Pubblica Sicurezza ha generato la denuncia a piede libero di 8 persone alla competente Autorità Giudiziaria e 5 persone segnalate all’Autorità Amministrativa ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/90, per aver fatto uso di sostanza stupefacente. Sono stati altresì effettuati 5 arresti per reati quali detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, maltrattamenti in famiglia, atti persecutori, resistenza a Pubblico Ufficiale, rapina e guida senza patente nonché il sequestro di sostanza stupefacente tipo cannabinoidi e cocaina.

In particolare la Squadra Mobile ha denunciato in stato di libertà un soggetto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia e minaccia nei confronti della propria compagna; ha tratto in arresto, in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un soggetto trovato in possesso di due panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish, occultati all’interno di indumento intimo, del peso complessivo di 200 grammi.

Nel pomeriggio di giovedì 13 aprile, la Squadra Mobile ha dato esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare personale del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa e tratto in arresto, in flagranza del reato, per detenzione di sostanza stupefacente, due soggetti in concorso tra loro. In seguito all’attività di perquisizione sono stati rinvenuti 1.183,997 kg di sostanza stupefacente del tipo hashish e 381,727 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, nonché il materiale per il confezionamento delle dosi. 

Nel corso dei servizi del controllo del territorio la Squadra Volante ha denunciato un soggetto in quanto, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un involucro contenente sostanza stupefacente del tipo hashish. La Squadra Volante ha poi tratto in arresto un cinquantunenne, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio perché, armato di coltello, aveva rapinato un clochard tentando poi di dileguarsi a piedi tra la folla

Inoltre, ha fermato ed arrestato per detenzione di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale, un individuo che aveva cercato di eludere un posto di controllo tentando la fuga a bordo della propria autovettura, dalla quale lanciava un involucro contenente sostanza stupefacente. La Squadra Volante è intervenuta per bloccare un uomo in evidente stato di alterazione che stava minacciando dei passanti. Lo stesso è stato poi denunciato per resistenza a pubblico Ufficiale.

La Polizia Amministrativa ha notificato, al titolare di un’attività commerciale, un decreto di sospensione, emesso dal Questore della Provincia di Cosenza, per giorni tre per aver somministrato bevande alcoliche a minori di anni 18. Inoltre ha contestato la violazione amministrativa dell’importo complessivo di euro 1.666,67 a carico dei titolari di una ditta di autodemolizioni per l’irregolare tenuta del registro degli autodemolitori e per l’omessa annotazione delle generalità e dell’indirizzo completi, nonché degli estremi di identificazione relativi agli intestatari dei veicoli da avviare allo smontaggio e successiva riduzione in rottami. 

Il personale della Divisione Anticrimine, nell’ambito delle attività di indagine finalizzate alla individuazione di persone che, per la loro condotta ed il tenore di vita debba ritenersi, sulla base di elementi di fatto, vivano abitualmente, anche in parte, con proventi di attività delittuose, ha  individuato alcuni soggetti nei cui confronti sono state emesse delle misure di prevenzione personali tipiche e atipiche. In tale ottica, il Questore, quale Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza, ha emesso nr. 7 provvedimenti di Avviso Orale nonché nr. 4  D.a.spo  nei confronti di altrettanti soggetti  che, nel corso di una manifestazione sportiva, si sono resi responsabili di episodi di violenza e minaccia tali da creare turbative per l’ordine e la sicurezza pubblica. 

Articoli correlati