martedì,Marzo 5 2024

Cosenza pallanuoto, serie C maschile: vittoria per 10-12 a Catania, partita perfetta

Mister Manna: «Adesso mancano due partite con Palermo e Waterpolo che cercheremo di sfruttare al meglio per provare ad arrivare più su possibile»

Cosenza pallanuoto, serie C maschile: vittoria per 10-12 a Catania, partita perfetta

Serviva una partita perfetta e così è stato. Grande vittoria in trasferta della Cosenza Pallanuoto che batte 12/10 alla Scuderi di Catania la Copral Waterpolo. Parte forte Cosenza con le reti di capitan Cerzoso e la doppietta di De Simone per poi subire la rimonta e l’allungo catanese. Secondo parziale gagliardo, che risulterà decisivo per i cosentini con Morello e Cerzoso che sfruttano bene due superiorità numeriche, con una splendida beduina di Palermo e con una prestazione difensiva immensa che esalta Bisegna, oggi risulterà il migliore. Al cambio campo si va sul 6/4 per i cosentini.

Terzo parziale che si apre con Morello che da 1 pesca un jolly e batte sul primo palo il Floresta con un rimbalzo potente e preciso. Saltano i nervi a Privitera che va fuori per fallo di brutalità su Romano e nonostante il penalty sbagliato Cosenza allunga con le reti di Romano e De Simone da perimetro e ancora una volta con Morello che da posizione cinque indovina, ancora una volta, una bella traiettoria; mentre Catania rimane a galla con le reti di Maggiuli e Riggio. Ultimo tempo al cardiopalma con Cosenza che legittima una vittoria meritata a dimostrazione della crescita costante di questo gruppo.

Così mister Manna: «Avevamo due assenze importanti ma nonostante tutto abbiamo lottato su ogni palla e su ogni situazione. Bisegna ci dà una grande mano ma sono stati bravissimi tutti a lottare e scarificarsi in ogni azione. Sono felicissimo per Morello che oggi raccoglie una piccola soddisfazione personale: merita tanto per la voglia e la passione che ci mette. Adesso mancano due partite con Palermo e Waterpolo che cercheremo di sfruttare al meglio per provare ad arrivare più su possibile e per crescere. Domani ci aspetta la final four under 18 che dovremmo affrontare, anche se stanchi, al massimo per guadagnare un accesso alle semifinali che per noi è importantissimo. Sono orgoglioso e felice dei miei ragazzi, meritano tanto».