lunedì,Luglio 22 2024

Consorzio di bonifica, i dipendenti ex Sibari Crati dovranno essere assunti dai Bacini del Meridione

L'annuncio soddisfatto di Graziano Di Natale per la felice soluzione della vertenza

Consorzio di bonifica, i dipendenti ex Sibari Crati dovranno essere assunti dai Bacini del Meridione

«I dipendenti ex Sibari Crati dovranno essere assunti dal Consorzio di Bonifica Bacini del Meridione». È l’annuncio, soddisfatto, di Graziano Di Natale, promotore di una battaglia legale conclusasi con epilogo positivo per i lavoratori. La Corte di Cassazione, infatti, conferma le tesi sostenute dagli avvocati Graziano Di Natale e Francesco Grossi.

«La Corte di Cassazione – si afferma in una nota stampa – ha finalmente posto il punto conclusivo su una vicenda giuridica che rende giustizia ai lavoratori dell’ex Consorzio Sibari Crati. Con le recenti sentenze N.6946/2023 e N.9253 la Suprema Corte ha dichiarato inammissibile il ricorso del Consorzio di Bonifica dei Bacini del Meridione confermato le Sentenze della Corte di Appello di Catanzaro che statuivano circa la trasformazione dei contratti a progetto in contratti di lavoro di tipo subordinati a tempo indeterminato».

Graziano Di Natale dichiara inoltre: «I contratti a progetto sono stati ritenuti “invalidi sotto il profilo formale per difetto di specificità del progetto, e quindi per ciò sono da convertire in un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. I Consorzi sono stati condannati anche al pagamento delle spese di giudizio».

«È stata – sottolinea Di Natale – una lunga battaglia ma alla fine abbiamo vinto perché ci abbiamo creduto. Sono felice per i lavoratori che hanno finalmente ottenuto giustizia, ora la Regione Calabria e il Consorzio Bacini del Meridione non perdano tempo e pongano in essere tutti gli atti necessari per eseguire la sentenza».