mercoledì,Settembre 27 2023

Cosenza, notte amara: playout col ritorno a Brescia. Al Marulla vince il Cagliari

Una rete di Lapadula e il concomitante 2-2 delle Rondinelle a Palermo complica la vita a Viali che non avrà il vantaggio del campo amico nel return match

Cosenza, notte amara: playout col ritorno a Brescia. Al Marulla vince il Cagliari

Non bastano 15mila spettatori rumorosi come di sovente avviene a queste latitudini per evitare al Cosenza di disputare i playout per il secondo anno di fila. I rossoblù di William Viali avranno l’opportunità di completare la rimonta salvezza nel doppio spareggio contro il Brescia. Alla luce delle difficoltà di alcune compagini, potrebbe risultare inutile alla lunga, ma è sempre bene staccare il pass sul campo senza affidarsi alle sentenze dei tribunali.

Al Cosenza è andata bene già nel 2021 con il Chievo, l’anno scorso invece sarebbe stato freddato dall’accordo stipulato in extremis dalla Reggina con il Tribunale. Nei 180’ che decideranno le sorti dei Lupi, servirà pertanto realizzare un numero di gol superiore a quello dei lombardi per non retrocedere. Non ci sarà il vantaggio di disputare la gara di ritorno tra le mura amiche: avrebbe rappresentato un’ulteriore iniezione di fiducia. Nonostante la serata di CosenzaCagliari non sia andata come speravano i fan calabresi, nessuno vuole arrendersi. Il regolamento prevede, nel caso, anche tempi supplementari e rigori.

Lapadula più lesto di tutti

Alla lettura delle formazioni subito un paio di sorprese: fuori D’Urso e Brescianini, dentro Praszelik e Cortinovis. Viali disegna un 4-3-2-1 che in realtà è un 4-4-1-1 ibrido quando Florenzi si allarga a sinistra. Ranieri invece tiene a riposo Nandez, diffidato, ma davanti non risparmia né il capocannoniere Lapadula e né Pavoletti. Quest’ultimo spreca subito un’occasione dopo pochi giri d’orologio.

Marras è il solito trottolino e si fa vivo dalle parti di Radunovic così come Zilli, ma è Azzi a sfiorare il vantaggio al 18’. Da categoria superiore il fraseggio con Lapadula che lo mette nelle condizioni di battere a rete: palla di poco alta. Sono le avvisaglie del gol di Lapadula che arriva al 24’. Micai era stato miracoloso su una zuccata imperiosa di Pavoletti su cross di Kourfalidis, ma il centravanti del Perù è stato il più lesto di tutti sul tap-in.

Traversa di D’Orazio

Nella ripresa Viali cerca di dare una scossa inserendo D’Urso e Finotto per gli spenti Praszelik e Cortinovis, ma è il Cagliari a rendersi ancora pericoloso. Mancosu pennella per Lapadula che scheggia la traversa. Dall’altra parte la centra in pieno D’Orazio imbeccato ottimamente sul secondo palo da Martino. Dagli altri campi non arrivano notizie incoraggianti e il supporto del pubblico si intensifica. Il Cosenza prova un assalto all’arma bianca prestando il fianco a micidiali contropiedi. D’Orazio e Brescianini non hanno la precisione richiesta dal momento. L’appuntamento col Brescia è fissato al Marulla per giovedì 25 maggio. Ritorno al Rigamonti per il primo giugno.

Articoli correlati