mercoledì,Giugno 7 2023

Cosenza, la città verde del futuro immaginata dai ragazzi: è il progetto “Ri-Generazione”

L'iniziativa, promossa dall'amministrazione comunale e dal Club del Soroptimist International, vede coinvolte le scuole secondarie di primo e secondo grado

Cosenza, la città verde del futuro immaginata dai ragazzi: è il progetto “Ri-Generazione”

Sensibilizzare i giovani, attraverso la scuola, ad abbracciare una filosofia di vita che li educhi ad immaginare la città del futuro all’insegna dell’ecosostenibilità e del green. È questo l’obiettivo dell’iniziativa “Ri-Generazione – Città Giovane”, promossa, in collaborazione, dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franz Caruso e dal Club di Cosenza del Soroptimist International e in programma lunedì 22 maggio, alle 17.30, nella sala conferenze del BoCS Museum.

L’iniziativa mutua il titolo dal progetto lanciato a livello nazionale dal Soroptimist International Italia e che il Club di Cosenza, presieduto dalla professoressa Donatella Barca, ha inteso realizzare a livello territoriale. L’idea di “Ri-Generazione – Città Giovane” è nata, recependo le linee guida della presidenza nazionale del Soroptimist, per tutelare l’ambiente e accelerare il cambiamento. Il progetto è stato indirizzato ai giovani studenti delle scuole, sia secondarie di primo grado che secondarie di secondo grado, ed è stato fatto proprio, a livello locale, dal Polo Tecnico-Scientifico Brutium di Cosenza, dove è presente l’indirizzo Cat (Costruzione, Ambiente e Territorio).

All’iniziativa di lunedì 22 maggio al BoCS Museum parteciperanno il sindaco Franz Caruso e l’assessore all’Urbanistica di Palazzo dei Bruzi Pina Incarnato. Seguiranno i saluti di Donatella Barca, presidente del Club di Cosenza del Soroptimist International, e della dirigente scolastica del Polo Tecnico-Scientifico Brutium Rosita Paradiso.

I progetti di riqualificazione urbana elaborati, durante le ore di lezione, dagli studenti – idee progettuali proiettate verso una città green ed ecosostenibile – hanno potuto contare sugli indirizzi ed il coordinamento di Fiore Manieri, docente dello stesso Polo Tecnico-Scientifico Brutium, e saranno illustrati, con la proiezione di alcuni video, dallo stesso professore insieme agli studenti Mario Goffredo D’Andrea, Pierpasquale Giordano e Pasquale Umberto Leone.  

Le attenzioni degli studenti sono state rivolte alla riqualificazione di un’area abbandonata della città, nel quartiere di via Popilia. I ragazzi del “Brutium” hanno immaginato una riqualificazione realizzata attraverso palazzi che prevedano, nella parte sottostante, aree a verde, piste ciclabili, parchi giochi per i bambini e aree di svago, secondo un modello che ricorda il bosco verticale di Milano.

Previsto, inoltre, l’intervento di Roberto Gaudio, direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università della Calabria, che relazionerà sul tema “La città del futuro: green e a misura d’uomo”. Al termine della iniziativa, seguirà la premiazione del progetto vincitore tra quelli selezionati dal concorso del Soroptimist International.